mercoledì 22 ottobre 2014

INCIDENTE STRADALE NEL TRAPANESE. PROCLAMATO LUTTO CITTADINO A SALEMI PER ROSSELLA ED ANTONINO

Due giovani sono morti ed altri due sono rimasti gravemente feriti in un tragico incidente stradale avvenuto al chilometro 43,700, alla periferia di Santa Ninfa, sulla statale 119 che collega la cittadina a Castelvetrano e Partanna. La vettura, una Seat Arosa di colore blu nordico, sulla quale viaggiavano in direzione Castelvetrano, i quattro giovani, originari di Salemi, si è schiantata contro lo scheletro di un fabbricato presente sul lato opposto al loro senso di marcia, nei pressi di una stazione di servizio. L'auto è così finita violentemente sul muro perimetrale dell'edificio, trasformandosi in un groviglio di lamiere che ha letteralmente imprigionato i quattro passeggeri. 
Rossella Patti ed Antonino Graffeo, di 19 e 25 anni, entrambi di Salemi, sono morti sul colpo, rimasti incastrati nell'auto, mentre i due amici, Cristofer D'Amico e Salvatore Adamo, entrambi diciottenni, che si trovavano in auto con loro, sono stati trasportati in ambulanza e ricoverati all'ospedale di Castelvetrano. Le loro condizioni sarebbero molto gravi, soprattutto si teme per la vita di Adamo, mentre per D'Amico i medici hanno dichiarato che le condizioni sono gravi ma stabili. Per estrarli dall'abitacolo è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco e fino a notte fonda sul luogo del tragico impatto è stato un via vai di gente incredula nel vedere i corpi dei due ragazzi stesi per terra. Sull'incidente, avvenuto intorno alle 21,30 di sera, indagano i carabinieri. In base ai primi accertamenti, sembra si possa escludere il coinvolgimento di un'altra auto, ma resta da capire, per cause ancora da accertare, perché chi si trovava alla guida avrebbe perso il controllo del mezzo. Nonostante l'auto è risultata di proprietà del genitore del ragazzo deceduto, accertamenti sono in corso per ricostruire chi fosse alla guida al momento dell'impatto. Tra le cause che avrebbero determinato il terribile impatto vi sarebbe la forte velocità, sostenuta dal tachimetro della vettura che è stato trovato bloccato sui 115 km. Le salme dei due giovani sono state già restituite ai familiari e per oggi a Salemi è stato proclamato il lutto cittadino. "La nostra comunità – ha dichiarato il sindaco Venuti, che, trovandosi casualmente a Santa Ninfa, era stato tra i primi ad arrivare sul luogo dell'incidente – è rimasta sgomenta dall'accaduto". I funerali di Graffeo e Patti saranno celebrati separatamente.

Nessun commento:

Posta un commento