sabato 4 ottobre 2014

ASPIRANTE AVVOCATO, BOCCIATO IN CINQUE MINUTI ALLO SCRITTO, E' RIAMMESSO DAL TAR SICILIA ALL'ORALE

Cinque minuti per valutare lo scritto di un candidato aspirante avvocato sono troppo pochi. Lo sostiene Giovanni Tulumello, presidente della terza sezione di Palermo del Tar Sicilia che ha ammesso con riserva, all'orale, il dottor M.N. agrigentino di trenta anni, bocciato alle prove scritte relative all'esame di idoneità per l'esercizio della professione di avvocato sessione 2013, riportando un voto complessivo insufficiente per essere ammesso alla prova orale. Esercitato il diritto di accesso agli atti, il giovane praticante avvocato si è accorto che la commissione aveva riportato numerose anomalie e, tra l'altro, aveva corretto 45 elaborati in appena 235 minuti, con una media di poco più di cinque minuti per elaborato, tempo ritenuto insufficiente a garantirne una adeguata valutazione. E perciò ha deciso di fare ricorso al Tar difeso dai noti avvocati Girolamo Rubino e Giuseppe Impiduglia. I legali hanno chiesto l'annullamento, previa sospensione, dei giudizi assegnati dalla commissione esaminatrice agli elaborati e l'ammissione con riserva alla prova orale. Prodotti dalla difesa anche pareri pro-veritate, redatti da esperti giuristi, che hanno attestato la bontà degli elaborati del ricorrente. Contro il ricorso si è costituito in giudizio il Ministero della Giustizia. 
Il Tar ha dato però ragione ai legali del giovane ritenendo il ricorso sorretto da motivi di fondatezza sia con riferimento all'esiguo tempo di correzione degli elaborati, sia al sindacato sulle valutazioni tecniche della commissione esaminatrice. Ha accolto la domanda cautelare avanzata dai difensori, condannando il Ministero della Giustizia al pagamento delle spese processuali, liquidate in euro mille oltre accessori come per legge. 
A novembre il giovane dovrà sostenere la prova orale e se la dovesse superare avrà titolo all'iscrizione all'albo professionale. Il condizionale è d'obbligo considerato che, per dimostrare la sua bravura, sarà massacrato all'orale dalla commissione esaminatrice.

Nessun commento:

Posta un commento