lunedì 4 agosto 2014

GOOGLE SI MATERIALIZZA AL PARCO ARCHEOLOGICO DI SELINUNTE PER UNA CENA DI GALA. 300 GLI OSPITI ILLUSTRI

siciliaunopolis
Trecento illustri personaggi, provenienti da diverse nazioni, hanno partecipato alla serata di gala organizzata nel Parco archeologico di Selinunte. A darsi appuntamento sotto le colonne doriche del tempio greco di Hera, niente poco di meno che gli azionisti e i manager del colosso americano Google, reduci da un super meeting in un resort di lusso a Sciacca. La tecnologia che ci proietta nel futuro ha scelto le testimonianze del passato quale sede per una serata di gala con gli azionisti e management del gruppo. A confermare l'impegno mondano internazionale, lo stesso direttore del Parco, Giovanni Leto Barone, che ha dato il nulla osta per la serata, di concerto con l'assessorato regionale ai beni culturali. Quale miglior modo per organizzare una cena, se non in uno dei luoghi più esclusivi e suggestivi al mondo? Un evento dai grandi numeri, tra i quali anche i due maggiori azionisti di Google, lo statunitense Larry Page e il russo Sergey Brin. Top secret, invece, per la lista degli invitati, rimasta nel massimo riserbo per motivi di sicurezza. Si sa solo che è piena di vip internazionali. La notizia è trapelata solo perché è apparso strano che in piena estate venissero avviati importanti lavori di manutenzione all'interno dell'area archeologica. Visti i tempi di spending review della Regione, in molti si sono stupiti. Infatti, tutto era dovuto per l'evento del 4 agosto. Per l'occasione l'azienda americana ha sborsato circa 40 mila euro per la riparazione dell'impianto di illuminazione del tempio, spento da anni, a migliorare la visibilità all'ingresso, a sistemare i bagni e a ripulire la zona prossima al tempio di Hera da erbacce e rovi di vario genere. In virtù di questa serata, il tempio di sera tornerà ad essere illuminato, e l'atmosfera sarà davvero unica e particolarmente suggestiva. A beneficiarne saranno anche le casse della Regione Siciliana, dal momento che Google ha versato settemila euro per l'affitto dell'area. "Sappiamo poco dell'evento. L'organizzazione è blindatissima e Google – spiega il sindaco di Castelvetrano, Felice Errante, che non è stato invitato all'evento – ha contattato un'agenzia privata per la gestione della sicurezza. Mi sarebbe piaciuto partecipare per poter conoscere da vicino queste persone che potrebbero fare tanto per la nostra città. Pazienza - scherza il primo cittadino - mangerò la pizza a casa con mia moglie. Selinunte merita questi appuntamenti di mondanità internazionale. E' un nostro obiettivo - precisa Errante - riuscire ad attirare occasioni come queste e proporle al mercato dei grandi eventi". Già il Parco negli anni 90 fu sede di un altro importante evento aziendale. Allora fu la Swatch ad organizzare una mega manifestazione. Poi il vuoto fino ad oggi.

Nessun commento:

Posta un commento