sabato 19 luglio 2014

PREFETTURA SOSPENDE IL SINDACO DI MARSALA DALLA CARICA PER 18 MESI, AMMINISTRAZIONE AFFIDATA A VINCI

Il prefetto di Trapani, Leopoldo Falco, ha notificato la sospensione dalla carica di sindaco di Marsala a
Giulia Adamo, condannata per concussione. Il provvedimento è scattato a seguito della sentenza di condanna, a due anni e dieci mesi di reclusione, emessa dalla prima sezione della Corte d'Appello di Palermo nei confronti del primo cittadino mercoledì scorso. Contestualmente è stato notificato al Sindaco di Marsala il provvedimento con il quale sono dichiarati nulli tutti gli atti fin qui prodotti. La guida dell'amministrazione comunale di Marsala è affidata al vice sindaco Antonio Vinci. L'Adamo aveva provveduto venerdì, con un colpo di mano, a sostituirlo con il suo assessore Benny Musillami, tentando di togliere, di fatto, ogni potere ad Antonio Vinci, del Pd, e di mantenere, nei 18 mesi di sospensione, una persona ai vertici del Comune di sua assoluta fiducia. Ma il provvedimento, spiegano dagli uffici della Prefettura, è nullo. La sospensione nei confronti di Giulia Adamo, è già operativa, in quanto è scattata dal momento della sentenza, infatti, la comunicazione da parte del Prefetto è una mera formalità. Analogo provvedimento è stato disposto dal prefetto Falco anche per il consigliere comunale di Trapani Giuseppe Ruggirello (c. 58), di Forza Italia, condannato nei giorni scorsi dal Tribunale di Trapani a tre anni e tre mesi di reclusione per concussione e falso nell'ambito di un altro procedimento.Eletto nella lista di Grande Sud verrà sostituito in aula dal primo dei non eletti, l'ex consigliere comunale Giuseppe Marino

Nessun commento:

Posta un commento