martedì 24 giugno 2014

FIAMME GIALLE DIROTTANO A TRAPANI 30 TONNELLATE DI DROGA, UNA VERA E PROPRIA MONTAGNA DI HASHISH

Una nave mercantile, con un carico di circa 30 tonnellate di droga, presumibilmente hashish, è stata intercettata e bloccata in acque internazionali al largo di Pantelleria dalla guardia di finanza. Il cargo "Aberdeen", lungo quasi cento metri, trainato con un rimorchiatore, è stato dirottato nel porto di Trapani. Il comandante e gli altri quattordici membri dell'equipaggio sono stati arrestati con l'accusa di traffico internazionale di sostanze stupefacenti. La nave era partita da un porto tedesco ed era diretta, dopo la sosta in acque marocchine, dove erano stati caricati i colli con la droga, verso il porto di Alessandria d'Egitto. Il cargo, dopo che agenti sotto copertura in Marocco avevano acquisito la notizia dell'operazione, è stato controllato e seguito con riprese aeree e via satellite fino al momento in cui è giunto in acque nazionali italiane. Alla vista dei finanzieri il comandante della "Aberdeen" ha ordinato la fuga ma il tentativo è fallito, in quanto dalla motovedetta della Guardia di Finanza sono stati esplosi alcuni colpi che hanno messo fuori uso i gruppi elettrogeni bloccando i motori e mettendo, così, la nave nell'impossibilità di manovrare. Una volta affiancata la nave, gli uomini delle Fiamme Gialle si sono ritrovati davanti ad una vera e propria montagna di droga, ammassata in pacchi sia sul ponte che nella stiva. Le indagini sono coordinate dalla Procura della Repubblica di Trapani per i primi accertamenti a bordo e per gli interrogatori degli arrestati, d'intesa con la Procura di Palermo per gli sviluppi internazionali.

Nessun commento:

Posta un commento