martedì 22 aprile 2014

RECUPERATO CADAVERE DEL COMMERCIANTE IN FONDO AL MARE, SCOMPARSO DA GIORNI A PANTELLERIA

Il cadavere di uomo è stato trovato all'interno di un'auto in fondo al mare, al porto nuovo dell'isola di Pantelleria. Il corpo, recuperato dai vigili del fuoco, secondo i primi accertamenti delle forze dell'ordine, apparterrebbe ad un pantesco di quarantanove anni, Pierfranco Belvisi. La vittima, di professione commerciante di magazzini e bazar, era scomparso dall'isola da un paio di giorni. Esattamente, a Pantelleria non si avevano più sue notizie da giovedì scorso. Era in fondo al mare, al porto nuovo, dentro la sua macchina, una Citroen Saxo grigio chiaro. A denunciare alle forze dell'ordine la scomparsa erano stati i parenti, preoccupati della misteriosa assenza del familiare, cercato in ogni angolo del territorio pantesco. D'altronde in un'isola di circa sette mila abitanti, se non si è acquistato un biglietto per il traghetto o per un volo è difficile sparire nel nulla. Sulla tragedia indagano i carabinieri della locale stazione. Le indagini vengono svolte a trecentosessanta gradi, ma tra le ipotesi non si esclude la pista del suicidio, per problemi economici. Si presume, da una prima ricostruzione che Belvisi, uscito dall'azienda, che si trova a due passi dal porto di Pantelleria, si sia tolto la vita lanciandosi con la sua auto in mare dalla banchina.

Nessun commento:

Posta un commento