martedì 11 marzo 2014

INCIDENTE STRADALE PALERMO-MESSINA. L'ULTIMO SALUTO AL POLIZIOTTO PALERMITANO

Una grande folla ha voluto tributare ieri l'ultimo saluto nella chiesa San Atanasio di Ficarazzi a Daniele Guccione, il poliziotto di 33 anni, morto in un incidente stradale sulla autostrada Palermo-Messina nei pressi di Rocca di Caprileone. Mercoledì l'agente, che faceva servizio a Reggio Calabria, stava tornando a Palermo, a casa dal lavoro, ma la sua auto, una Seat Ibiza, uscita fuori strada a causa dell'asfalto bagnato, ha terminato la sua corsa contro il guardrail, sfondandolo e ribaltandosi più volte, prima di finire in una scarpata. A soccorrerlo i sanitari del 118 e i vigili del fuoco del distaccamento di Sant'Agata di Militello. I medici hanno cercato di rianimarlo ma senza successo. Per l'automobilista non c'è stato nulla da fare. Oltre ai familiari e gli amici, anche tantissimi colleghi della questura di Palermo e Vibo Valentia, dove prestava servizio il povero Daniele. Era padre di due figli e marito di una donna che amava tantissimo. Presenti alla cerimonia tanti poliziotti, carabinieri e vigili del fuoco che hanno voluto dimostrare la loro solidarietà per la perdita di un uomo dello stato. La salma è arrivata a Ficarazzi dopo una ispezione cadaverica disposta dal magistrato di Patti. Dopo i funerali il feretro è stato seppellito al Cimitero dei Rotoli. "Alla sua piccola di 4 anni hanno detto che è andato a proteggere Gesù – racconta un conoscente – così lei si è tranquillizzata ed ha smesso di piangere".

Nessun commento:

Posta un commento