domenica 9 febbraio 2014

CRISTALDI SCIOGLIE LA RISERVA E SI CANDIDA A SINDACO DI MAZARA PER IL SECONDO MANDATO

Il sindaco di Mazara del Vallo, Nicola Cristaldi, ha sciolto le riserve, ricandidandosi per il suo secondo
mandato nella "Città dell'accoglienza e dell'integrazione". Lo ha dichiarato nell'incontro di Forza Italia tenutosi ad Acireale presieduto da Altero Matteoli nel quale è stato affrontato il tema di dare una struttura territoriale al partito. "Non credo che l'organizzazione di un partito sia determinante per i propri risultati. Bisogna essere presenti nel territorio con le proposte politiche e non - ha detto Nicola Cristaldi - con le medagliette degli incarichi. Ho deciso di ricandidarmi a Sindaco di Mazara del Vallo, perché sono stato presente nel territorio con la politica e non con i distintivi. Terremo varie manifestazioni con la bandiera di Forza Italia ma anche e soprattutto con le cose fatte e i progetti scritti. Coloro che pensano che il consenso si compra al supermercato sbagliano. Coloro che aspettano che cosa farà l'altro per decidere la propria posizione non avranno futuro". Hajto, pseudonimo con il quale Nicola Cristaldi firma le sue pitture, sculture e ceramiche, anche giornalista pubblicista, ha iniziato la sua attività politica da giovanissimo militando nella Giovane Italia, nel 1975 ha inizio la sua carriera politica, ricoprendo il ruolo di
consigliere comunale del Msi-dn nella sua città natale. Eletto deputato regionale in Sicilia in quattro legislature, dal 1986 al 2001 e dal 2006 al 2008, divenendo anche capogruppo prima del Msi e poi di An, ricopre anche la carica di Presidente dell'Assemblea Regionale Siciliana, dal 1996 al 2001, quando viene eletto deputato alla Camera, nel collegio Mazara del Vallo - Castelvetrano, per la Casa delle Libertà. In questo frangente, dal 1997 al 2007, ricopre per due mandati anche la carica di Sindaco di Calatafimi Segesta. Alle politiche del 2008 viene rieletto alla Camera dei deputati, nella lista del Pdl in Sicilia occidentale. Il 22 giugno 2009, con 17.319 voti, pari al 68,21%, diventa sindaco di Mazara del Vallo, con il Pdl, vincendo al ballottaggio contro Vincenza Maria Di Giovanni, sostenuta da Pd, Mpa, Udc, la Destra e Democrazia Cristiana. Due anni dopo la sua elezione, a causa di una sentenza della Corte Costituzionale, che ha stabilito l'incompatibilità tra parlamentare e sindaco dei Comuni sopra 20.000 abitanti, Cristaldi rassegna le dimissioni da deputato, optando per la carica di Sindaco di Mazara del Vallo. Adesso, con il simbolo di Forza Italia, si ripresenta ai suoi cittadini per avere confermata la fiducia e ad elezioni avvenute poter espletare il secondo mandato. Tanti al momento i concorrenti in lizza.

Nessun commento:

Posta un commento