venerdì 24 gennaio 2014

SERIE B. PRIMA DI RITORNO, TRAPANI BATTE PADOVA 2-1

Inizia con una meritata vittoria il girone di ritorno del Trapani bagnato da una pioggia battente che non ha spento l’ardore dei granata. Due reti nel primo tempo di Basso e Mancosu, dove il Trapani avrebbe potuto dilagare, subendo il ritorno del Padova di Mutti solo in una parte della seconda frazione. Trapani che con Gambino e Mancosu ha sempre pressato i loro difensori a inizio azione, e grande il lavoro di raddoppio anche dei due esterni di centrocampo Basso e Nizzetto, fin quando ha retto. I granata sono in zona playoff, in attesa delle gare di domani. Il Trapani, con Boscaglia in tribuna per squalifica e sostituito in panchina dal secondo Di Gaetano, parte subito a razzo, e già al 3′ va in rete: cross di Nizzetto rasoterra dalla sinistra, velo di Mancosu e Basso infila Mazzoni. Sulle ali del vantaggio cerca subito il raddoppio al 5′: tiro al volo di Gambino che scheggia la traversa. Il Padova accusa il colpo e solo all’11′ arriva la prima conclusione, con Pasquato che con un tiro a giro manda la palla alta sopra la traversa. Ma è solo un fuoco fatuo, e infatti al 17′ il raddoppio del Trapani su svarione proprio dei centrali euganei, che cincischiano sulla linea di centrocampo: palla recuparata da Mancosu che galoppa fino dentro l’area avversaria, dribbla il portiere e insacca. È solo a quel punto che il Padova comincia a giocare ed è Pasquato al 19′ a trovarsi solo a pochi passi da Nordi, ma spreca tirando addosso al portiere. E sempre Pasquato , il più pericoloso dei suoi, al 23′ difende palla su Pagliarulo e Garufi e impegna Nordi. In questa fase il Trapani arretra il suo baricentro, ma al 29′ ecco la classica azione granata con Gambino che in profondità serve Mancosu mettendolo davanti al portiere, ma Mazzoni di piede riesce a fermare l’attaccante. Buona azione del Padova sulla sinistra con Laczkò al 32′ che serve Improta, che però colpisce debolmente di testa. 
Qui il Trapani rischia di dilagare: punizione dall’angolo sinistro dell’area battuta da Nizzetto al 33′, con Mancosu che devia in rete . Il giudice di linea però alza la bandierina del fuorigioco. In conclusione di tempo i padroni di casa rischiano di buttare alle ortiche il doppio vantaggio. Infatti al 41′ questi perdono palla in uscita sulla loro trequarti e il Padova si trova con tre attaccanti contro due difensori, ma spreca mandando alto con Pasquato da pochi passi. Al 54′ su una punizione tagliata di Basso, Mazzoni respinge di pugno e il tiro di Gambino dal limite viene fermato da una selva di gambe. Al 65′ punizione dalla tre quarti per il Padova e Improta di testa manda alto. Padova con gli ingressi di Vantaggiato e Melchiorri è decisamente a trazione anteriore. Al 75′ bella azione di contropiede del neo entrato Abate, che si libera bene al tiro, ma calcia a lato sulla sinistra di Mazzoni. Gli euganei accorciano al 78′ le distanze prendendo d’infilata la difesa granata con un lancio di Improta che mette Rocchi davanti a Nordi, per la sua prima rete della stagione. Con l’ingresso di Caccetta i granata si dispongono con un 4-5-1, con Abate che scala a sinistra. All’84′ i padroni di casa sfondano a sinistra con Rizzato, ma Mancosu non riesce ad arrivare sul cross rasoterra del difensore. La gara finisce dopo 4 infiniti minuti di recupero, dove però i granata non rischiano nulla.

Cronaca di Vito Orlando per


TABELLINO:

TRAPANI: Nordi; Garufo, Pagliarulo, Terlizzi, Rizzato; Basso, Pirrone, Ciaramitaro, Nizzetto (80′ Caccetta); Gambino (61′ Abate), Mancosu. All. Francesco Di Gaetano

PADOVA: Mazzoni; Laczkç (56′ Melchiorri), Carini (60′ Santacroce), Almici; Osuji, Musacci, Moretti, Improta (61′Vantaggiato); Rocchi, Pasquato. All. Bortolo Mutti

Arbitro: Ciampi di Roma

Reti: 3′ Basso, 33′ Mancosu

Nessun commento:

Posta un commento