mercoledì 1 gennaio 2014

PAPA FRANCESCO: "A TUTTI AUGURO UN ANNO DI PACE NELLA GRAZIA DEL SIGNORE E CON LA PROTEZIONE MATERNA DI MARIA"

La pace "richiede la forza della mitezza, la forza non violenta della verità e dell'amore". Papa Francesco all'Angelus, nel primo appuntamento da Piazza San Pietro del nuovo anno, esordisce con un "buongiorno e buon anno!" rivolto ai 100 mila fedeli presenti in una Piazza San Pietro gremita e assolata. Poi il suo auspicio: "In questo primo giorno dell'anno, il Signore ci aiuti ad incamminarci tutti con più decisione sulle vie della giustizia e della pace; lo Spirito Santo agisca nei cuori, sciolga le chiusure e le durezze e ci conceda di intenerirci davanti alla debolezza del Bambino Gesù". "Incominciamo a casa - ha aggiunto Francesco a braccio - e poi si va avanti, ma dobbiamo incominciare a casa". "Siamo tutti figli dell'unico Padre celeste, facciamo parte della stessa famiglia umana e condividiamo un comune destino. Da qui deriva per ciascuno la responsabilità di operare affinché il mondo diventi una comunità di fratelli che si rispettano, si accettano nelle loro diversità e si prendono cura gli uni degli altri". "Da ogni angolo della terra, oggi i credenti - ha ricordato richiamando il suo messaggio per l'odierna Giornata Mondiale della pace - elevano la preghiera per chiedere al Signore il dono della pace e la capacita' di portarla in ogni ambiente". "In questo primo giorno dell'anno, il Signore - ha esortato - ci aiuti ad incamminarci tutti con più decisione sulle vie della giustizia e della pace". Al termine dell'Angelus Francesco ha ribadito: "A tutti auguro un anno di pace nella grazia del Signore e con la protezione materna di Maria". Il Pontefice, nell'odierna solennità di Maria Madre di Dio, ha invitato i fedeli a salutare la Vergine. "Cosa vi sembra se tutti insieme la salutiamo adesso dicendo tre volte 'Santa Madre di Dio'". ha detto, ripetendolo tre volte. Poi il commiato: "Buona domenica, buon inizio dell'anno, buon pranzo e arrivederci".

Nessun commento:

Posta un commento