venerdì 24 gennaio 2014

MARSALESE MUORE SUL COLPO DOPO UN VOLO DI CINQUE METRI

Cade da un albero e muore. Drammatica fine per un uomo di sessantasei anni, che uscito di casa per potare i rami di un albero, ha trovato la morte. L'incidente è accaduto nelle campagne di contrada Casazze, all'estrema periferia nord di Marsala. Giuseppe Morana, bracciante agricolo, stava potando un albero di pino davanti casa quando, all'improvviso, è caduto al suolo. Dopo pranzo aveva detto alla moglie che sarebbe andato in giardino per tagliare un albero. La donna dopo alcune ore, non vedendolo rincasare, lo chiama, e non avendo alcuna risposta dal congiunto va in giardino a cercarlo. Ed è proprio sotto ad un albero che lo trova esanime. Morana è deceduto sul colpo dopo essere precipitato da un'altezza di circa cinque metri. Allertati i soccorsi, sul posto sono giunti i sanitari del servizio 118 e le forze dell'ordine, ma per il bracciante agricolo non c'era più nulla da fare. L'uomo, a seguito forse di un mancamento, è precipitato sotto un pesante ramo. La dinamica dell'incidente è attualmente al vaglio dei carabinieri giunti insieme al medico legale per l'ispezione cadaverica. Al momento, per cause ancora in fase d'accertamento, non è dato sapere se l'uomo sia morto a causa della caduta o a seguito dello schiacciamento del torace tra il pesante ramo ed il tronco dell'albero. La morte di Giuseppe Morana desta grande commozione nella comunità di Paolini, dove il sessantaseienne viveva assieme alla moglie in una villetta ed era molto conosciuto per il suo impegno nel sociale e nelle azioni caritatevoli della locale chiesa. Un'altra tragedia che si abbatte sulla famiglia Morana, la quale aveva perso un figlio in un drammatico incidente stradale verificatosi una decina di anni fa in prossimità di una curva della litoranea nord di Marsala, in località Spagnola.

Nessun commento:

Posta un commento