mercoledì 1 gennaio 2014

INCIDENTE STRADALE CHIUDE IL 2013 CON L'ENNESIMA VITTIMA DELLA STRADA


L'ultimo giorno del 2013 si è concluso in Sicilia con l'ennesima vittima della strada. Intorno alle
19.30 all'ingresso di Campobello di Mazara, nel trapanese, un uomo di sessanta anni, O.A., di origine tunisina, è stato travolto ed ucciso da un'auto pirata. L'anziano tunisino stava camminando sul ciglio destro della strada, tra la Mocar e le case popolari, quando improvvisamente è stato investito da una utilitaria. Inutili i soccorsi dei sanitari del 118 che non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Nel violento impatto il tunisino ha riportato un trauma cranico ed una emorragia che non ha lasciato scampo all'uomo, che è deceduto qualche minuto dopo l'impatto. Sul posto, oltre i vigili urbani di Campobello, è intervenuto il medico legale di turno, il dottor Antonino Margiotta, che ha accertato come la causa del decesso fosse dovuta alle lesioni riportate al capo a seguito del terribile impatto del sessantenne con l'automobile. Il conducente della vettura di nazionalità romena, scappato subito dopo l'incidente senza prestare soccorso, si è costituito qualche ora dopo il terribile incidente ai carabinieri della Compagnia di Castelvetrano. Sull'incidente indaga anche la Procura della Repubblica al fine di comprendere l'esatta dinamica dell'incidente.

Nessun commento:

Posta un commento