sabato 18 gennaio 2014

FURTI STRANI E BRUTTE DISAVVENTURE ALL'OSPEDALE DI CASTELVETRANO

Brutta disavventura per un piccolo paziente di Menfi, ricoverato al quarto piano del presidio ospedaliero "Vittorio Emanuele II" di Castelvetrano, nel reparto di Pediatria, per problemi respiratori. Il bambino, di appena dodici anni, che per il suo cagionevole stato di salute è costretto a respirare con l'ossigeno fornito da una bombola, si trovava in ascensore con un infermiere ed un familiare quando, come ormai avviene da anni, l'ascensore si è guastato, bloccandoli al quarto piano. Il piccolo paziente e i suoi accompagnatori stavano tornando in pediatria dopo aver eseguito degli accertamenti in un altro reparto dell'ospedale. A prevale è stato il panico, nonostante l'infermiere tentasse di rassicurare il piccolo menfitano ed il suo familiare. Per "liberarli" dall'ascensore bloccato si è reso necessario l'intervento dei vigili del fuoco che in una decina di minuti hanno risolto la situazione. Non è la prima volta che gli ascensori del "Vittorio Emanuele" restano bloccati, nonostante le manutenzioni siano costanti. Oltre alle disavventure di pazienti bloccati in ascensore e di medici picchiati, ultimamente sono anche aumentati gli episodi di vandalismo ed i furti. Nei giorni scorsi, nell'area dell'ospedale, sono state trovate diverse auto con le gomme tagliate. Non è stato ancora reso noto se le auto prese di mira dai malviventi siano del personale del presidio ospedaliero o di pazienti e visitatori che si trovavano presso la struttura. Quello che invece è diventato un vero rebus, sul quale stanno indagando le forze dell'ordine, è il furto, davvero originale, che è stato perpetrato alle prime luci dell'alba di mercoledì. Secondo una prima ricostruzione degli inquirenti, ignoti avrebbero rubato i documenti di circolazione delle ambulanze, in servizio presso la struttura ospedaliera. Sarebbero state prelevate le carte di circolazione di tutti i veicoli utilizzati per l'emergenza del 118. Restano poco chiare la finalità del gesto, ma di certo all'ospedale di Castelvetrano si avverte palese la mancanza del personale per la Sicurezza.

Nessun commento:

Posta un commento