sabato 14 dicembre 2013

MURATORE TRAVOLTO ED UCCISO DA UN AUTO A CAMPOBELLO. ANNI FA VITTIMA DELLA STRADA ERA STATO IL FIGLIO ADOLESCENTE



Un pedone è stato investito e ucciso. La vittima è Giovanni Vaiana di 64 anni, muratore residente a Campobello, che ieri pomeriggio intorno alle 17  è stato investito da un uomo di 37 anni G.L. a bordo di una Fiat Panda. L’incidente è avvenuto a Campobello di Mazara in via Rosario arteria periferica trafficatissima della cittadina belicina, completamente priva di illuminazione pubblica. La vittima percorreva quel tratto di strada per recarsi presso l’abitazione di un parente. Per il violento impatto Giovanni Vaiana avrebbe sbattuto violentemente la testa contro il muro di cinta di un terreno vicino, morendo sul colpo. A nulla è valso l’intervento di medici e paramedici del 118 per salvare la vita dell’uomo, il cui cuore ha smesso di battere sul marciapiede. Il cadavere è stato subito dopo, trasportato all’obitorio del cimitero campobellese. Dopo una accurata ispezione cadaverica, il medico legale Antonino Margiotta non ha ritenuto di dovere effettuare nessuna autopsia e su disposizione del magistrato di turno della Procura di Marsala, collaborato da Polizia Municipale e Carabinieri, il feretro è stato riconsegnato ai familiari. Atroce destino quello di Giovanni Vaiana. Anni fa, Vaiana, in un incidente stradale, aveva perso un figliolo adolescente. Al fine di accertare l’esatta dinamica del sinistro, indagini sono in corso da parte della Polizia Municipale, che nelle prossime ore potrebbe essere affiancata da un perito legale nominato dalla Procura della Repubblica. In attesa della conclusione delle indagini, l’autovettura è stata posta sotto sequestro.

Nessun commento:

Posta un commento