domenica 1 dicembre 2013

SERIE B. PALERMO BATTE NOVARA 2 A 1. CRONACA E TABELLINO

Belotti fa il fenomeno al Renzo Barbera e consegna i tre punti a un Palermo che spreca tanto dall’alto di una superiorità cresciuta con il passare dei minuti. Il Novara è ben poca cosa rispetto alla squadra allenata da Iachini ma riesce, con una partita accorta, a mantenere il pareggio fino a quando un Belotti scatenato non riesce a scardinare le difese montate da Kosicky e dal reparto arretrato piemontese. Tre punti fondamentali per il Palermo per riprendere la corsa verso il primo posto che adesso dista un solo punto, grazie alla contemporanea sconfitta del Lanciano a Trapani. Il Palermo si presenta in campo con un 3-5-2 leggermente più offensivo rispetto al solito vista la presenza di Stevanovic come esterno destro. In attacco Hernandez rimane in panchina, spazio a Lafferty in coppia con Belotti. In difesa si rivede Terzi al posto di Milanovic. Il Novara con Calori in panchina è ancora alla ricerca del migliore assetto dopo l’avvicendamento con Aglietti. Il tecnico porta Pesce sulla linea dei difensori, Marianini, Buzzegoli e Rigoni nel trio di centrocampo e Rubino come prima punta. Gonzalez e Lazzari ai lati. Le due squadre partono molto contratte e cercano di studiarsi vicendevolmente. La prima occasione buona per il Palermo potrebbe arrivare dopo soli sette minuti con Lafferty che cerca di innescare Belotti ma il suo lancio in profondità è troppo lungo per il compagno di reparto. Azione che si ripete praticamente identica dopo quattro minuti. Stavolta è Verre a provare a lanciare Lafferty. In entrambi i casi Kosicky è reattivo e anticipa l’attaccante. Intorno al quarto d’ora due occasioni per entrambe le squadre: prima il Novara dopo un’azione personale di Lazzari con l’esterno che non impensierisce Ujkani. nel capovolgimento di fronte ci prova Lafferty ma il suo tiro, seppur potente, non è preciso. Le azioni offensive per i rosanero cominciano a diventare numericamente elevate ma manca la precisione nell’ultima conclusione. Due volte Lafferty, poi Bacinovic e Andelkovic, non riescono mai a centrare lo specchio della porta. Il Novara attende e quando può prova a prendere d’infilata la difesa di Iachini. Come accade quando Rubino mette praticamente in porta Lazzari che viene stoppato da Daprleà proprio nell’attimo della conclusione. Verso la fine del primo tempo la pressione del Palermo si fa sempre più intensa fino a trovare il gol con Belotti proprio al 45′. La rete è di pregevolissima fattura, con l’attaccante autore di una bellissima azione personale sulla sinistra che dopo essersi accentrato trova l’incrocio dei pali con una splendida conclusione. I rosanero vanno così al riposo in vantaggio. Ma è una superiorità che dura poco. Dpo soli sette minuti della ripresa arriva il pareggio di Gonzalez. Gravissimo però l’errore di terzi sul lancio lungo dalle retrovie che permette all’attaccante di ritrovarsi solo davanti a Ujkani. Il Novara, come capita spesso in questi casi, opera cambi e rende più prudente il suo schieramento. Dopo l’ingresso di Mori a inizio ripresa al posto di Bastrini, arrivano Salviato e Faragò al posto di Marianini e Rubino a infoltire difesa e centrocampo. Iachini risponde con Hernandez in luogo di Lafferty ma l’impatto dell’uruguayano sulla gara non è quello atteso. la sua prestazione comincia a crescere col passare dei minuti ma non sembra in giornata particolarmente ispirata. La pressione del Palermo cresce sempre di più col passare dei minuti e le occasioni cominciano a fioccare nell’ultimo quarto d’ora. Hernandez e Andelkovic hanno due occasioni d’oro per fulminare Kosicky ma le sprecano malamente. E allora torna sugli scudi Belotti che viene fermato proprio al 90′ da una bella parata di Kosicky che a sua volta non può nulla sull’incredibile stacco di testa un minuto più tardi su cross di Stevanovic. A questo punto, con pochi minuti da giocare, la vittoria è praticamente in cassaforte e il Barbera torna a festeggiare.
Cronaca di Domenico Giardina per


TABELLINO
PALERMO (3-5-2): Ujkani 6; Muñoz 6, Andelkovic 6,5, Terzi 5,5; Stevanovic 7, Verre 6 (70′ Barreto 6), Bacinovic 6,5 (82′ Troianiello sv), Bolzoni 6, Daprelà 6; Lafferty 5,5 (61′ Hernandez 5), Belotti 7,5.A disposizione: Fulignati, Milanovic, Morganella, Pisano, N’Goyi, Di Gennaro. Allenatore:Giuseppe Iachini.

NOVARA (4-3-3): Kosicky 6,5; Perticone 6, Ludi 6, Bastrini 5,5 (46′ Mori 6), Pesce 5,5; Marianini 5,5 (57′ Salviato 6), Buzzegoli 6, Rigoni 5; Lazzari 5,5, Rubino 6 (70′ Faragò 5,5), Gonzalez 5. A disposizione: Tomasig, Vicari, Parravicini, Katidis, Nava, Comi. Allenatore: Alessandro Calori.

Reti: 45′, 91′ Belotti, 52′ Gonzalez

Arbitro: Pairetto

Nessun commento:

Posta un commento