giovedì 26 dicembre 2013

OMICIDIO CUSTONACI. IDENTIFICATA LA DONNA TROVATA UCCISA VICINO IL CIMITERO

E' stata identificata la donna trovata uccisa la vigilia di Natale nei pressi del cimitero di Custonaci nel Trapanese. Si tratta di una prostituta nigeriana di 37 anni, che viveva a Palermo. Gli investigatori avrebbero acquisito significativi indizi, utili per risalire all'assassino. Per i carabinieri, che conducono le indagini coordinati dal sostituto procuratore di Trapani, Massimo Palmeri, l'ipotesi più accreditata è che l'omicidio possa essere maturato nel giro della prostituzione. Sul caso indagano i carabinieri della compagnia di Alcamo e della stazione di Custonaci. A fare la macabra scoperta del corpo è stata la titolare di una bancarella adibita alla vendita di fiori che si trova all'ingresso del cimitero di Custonaci. Il cadavere, al momento del ritrovamento, è stato scoperto nel parcheggio di fronte il cimitero comunale, lateralmente alla rivendita di fiori. Il corpo, quasi fosse stato appositamente nascosto, era riverso nella parte posteriore della bancarella, non visibile giungendo sul piazzale. Secondo un primo esame medico legale, la donna sarebbe stata strangolata, subendo una morte violenta. In base alle risultanze dell'autopsia eseguita ieri mattina dalla professoressa Antonina Argo dell’Istituto di medicina legale del Policlinico di Palermo, la vittima prima di essere strangolata sarebbe stata picchiata e percosse per diverso tempo. I carabinieri, secondo le prime indagini svolte, coordinate dalla Procura di Trapani, ipotizzano che il delitto sia stato commesso altrove e che poi il corpo sia stato abbandonato nel luogo del ritrovamento del cadavere. Il cadavere della nigeriana, vestita con abiti sgargianti, è stato rinvenuto a faccia in giù. Le braccia erano protese in avanti, accreditando l'ipotesi che dopo essere stata colpita mortalmente fosse stata trascinata in quel luogo dal suo assassino. Gli investigatori mantengono al momento il massimo riserbo, ma è trapelato che sono già sulle tracce dell'omicida e nelle prossime ore il caso potrebbe essere chiuso stabilendone anche il movente.

Nessun commento:

Posta un commento