lunedì 30 dicembre 2013

TRAGEDIA SULLA PALERMO-MAZARA DEL VALLO. MUORE BIMBO DI QUASI DUE ANNI

Il 2013 si chiude contando ancora giovani vittime della strada. Per l'ennesima volta teatro di incidenti mortali
la statale 187 e l'autostrada Palermo-Mazara del Vallo. Ieri mattina nei pressi della frazione di Balata di Baida a Castellammare del Golfo, a perdere la vita un giovane ventitré enne, Mauro Lamia. E nel tardo pomeriggio un altro terribile e tragico incidente, sulla Palermo Mazara del Vallo, all'altezza dello svincolo per l'aeroporto di Punta Raisi, ha segnato la vita del piccolo Giovanni Cartaino, che a gennaio avrebbe compiuto due anni. Il piccolo viaggiava, con il fratellino di cinque anni, a bordo di una Fiat Panda bianca vecchio modello, guidata dalla nonna, Francesca Pecoraro di 59 anni. La macchina sarebbe finita violentemente contro il guardrail, ma i motivi per i quali la donna avrebbe perso il controllo, sono ancora poco chiari, forse provocato dall'asfalto reso viscido dalla pioggia. L'impatto della Panda con il guardrail è stato terribile. L'auto, terminando la corsa nelle barriere, si è ridotta ad un groviglio di lamiere. Per estrarre nonna e nipotini dal mezzo è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco del comando provinciale, che hanno dovuto aprire la vettura con la fiamma ossidrica. Inizialmente, le condizioni dell'anziana e dei piccoli erano apparse critiche, ma è stato durante il trasporto in ospedale che uno dei due bimbi, Giovanni Cartaino, non ce l'ha fatta. I medici stanno cercando di salvare il fratellino più grande, Francesco di cinque anni, giunto in codice rosso al pronto soccorso pediatrico dell'ospedale Cervello. I due fratellini abitavano a Palermo, in via Francesco Crispi, insieme alla mamma di 34 anni e al padre di 37 anni. Secondo una prima ricostruzione la famiglia si stava recando per la fine dell'anno nella villetta a Carini. I bambini hanno insistito per andare nell'auto con la nonna. Oltre alla dinamica è ancora da verificare se i piccoli indossassero o meno la cintura di sicurezza e se fossero seduti nel sedile posteriore.

Nessun commento:

Posta un commento