giovedì 12 dicembre 2013

ASSOLTO EX PRESIDENTE DELLA REGIONE SICILIANA CON FORMULA PIENA

L'ex presidente della Regione siciliana ed ex deputato regionale e nazionale, Giuseppe Drago, è stato assolto con formula piena dalla terza sezione della Corte d'Appello di Catania assieme alle altre sette persone con lui imputate a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata alla concussione e al riciclaggio di denaro. La sentenza è stata pronunciata questa mattina dal presidente Carolina Tafuri, a latere D'Agnino e Fichera. La Procura generale, nel settembre scorso, aveva chiesto l'assoluzione per tutti gli imputati. Nell'inchiesta, avviata nel 2006 per presunte tangenti a politici ed amministratori comunali allo scopo di ottenere concessioni edilizie dall'Ufficio sportello unico del Comune di Modica, vennero coinvolti politici, imprenditori e bancari. L'indagine, che riguarda gli anni 2003-2007, era stata condotta dalla Guardia di Finanza di Ragusa e coordinata dalla Procura della Repubblica di Modica. Tra gli imputati, oltre all'ex presidente della Regione siciliana, erano coinvolti il fratello di Beppe Drago, Carmelo, all'epoca assessore al Bilancio del Comune di Modica, l'allora sindaco della stessa città, Piero Torchi, presente in aula, Giorgio Aprile, Giancarlo Floriddia, Massimo La Pira, Vincenzo Pitino e Giovanni Vasile. Oggi, la Corte d'Appello di Catania ha confermato la sentenza di assoluzione di primo grado per gli otto imputati nel processo noto come "Modica bene".

Nessun commento:

Posta un commento