lunedì 2 dicembre 2013

ALLERTA METEO IN SICILIA PER LE PROSSIME 24 ORE. ANCORA PIOGGE E TEMPORALI

LA PROTEZIONE CIVILE RACCOMANDA DI SPOSTARSI IN AUTO SOLO SE STRETTAMENTE NECESSARIO

Il maltempo si è fatto sentire in tutta la Sicilia e sembra non essere finita. Ci saranno altre 48 ore di piogge e temporali in Sicilia. Soltanto da mercoledì, come nel resto d’Italia, tornerà il bel tempo anche al Sud, ma il ponte dell’Immacolata è minacciato dal maltempo. La Protezione civile ha già diramato l’allerta meteo in tutta l’Isola per le prossime 24 ore e ha messo in moto la macchina della prevenzione. Secondo i metereologi, sempre nella Sicilia orientale, potrebbero arrivare piogge torrenziali accompagnate da venti molto forti e da attività elettrica. Altre 24 ore di prudenza perché è probabile che smottamenti e frane interessino le zone a maggior rischio idrogeologico. Si apre dunque nel segno del maltempo il mese di dicembre, con forte vento e pioggia che hanno imperversato anche sul capoluogo. Dopo che negli ultimi giorni di novembre la Sicilia è stata funestata da un’ondata di maltempo, le condizioni di diffuso, persistente e spiccato maltempo continueranno oggi e domani su Calabria, Sicilia, Basilicata e Puglia, avverte la Protezione civile, e i fenomeni daranno luogo a rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. La Protezione civile raccomanda di spostarsi in auto solo se strettamente necessario. 
Il dipartimento della protezione civile ricorda alcuni comportamenti utili da seguire per non trovarsi in situazioni di pericolo: evitare di usare l’automobile se non in casi di grave urgenza e, comunque, usare la massima prudenza nella guida, informandosi sulle condizioni della viabilità per il percorso che si intende seguire, riducendo la velocità e aumentando le distanze di sicurezza; evitare di transitare o sostare lungo gli argini dei corsi d’acqua sopra ponti o passerelle; fare attenzione prima di percorrere sottopassaggi e non cercare di spostare le autovetture se investite da masse d`acqua; evitare di recarsi o soffermarsi in ambienti come scantinati, piani bassi o garage, a forte rischio allagamento durante intensi scrosci di pioggia. In ordine agli avvisi di avverse condizioni meteo diramati dal Dipartimento della Protezione civile, con possibilità di alti volumi di pioggia, in particolar modo sull’area peloritana, "si coglie l’occasione per ricordare ai Sindaci, alle Province, alle Ferrovie, all’Anas, di verificare la funzionalità delle opere idrauliche affinché possa garantirsi il corretto ed idoneo smaltimento delle acque meteoriche". Si raccomanda di seguire il contenuto dei piani di protezione civile per il rischio idraulico ed idrogeologico provvedendo, soprattutto, ad attivare i presidi territoriali affinché possa essere monitorata l’evoluzione dell’evento. "Particolare riguardo - prosegue la nota del Dipartimento - va posto alle abitazioni isolate, all’utilizzo improprio dei seminterrati, agli attraversamenti fluviali, alle reti viarie che interferiscono con il reticolo idrografico. Il DRPC, attraverso la Soris, è pronto a supportare le attività che dovessero rendersi utili e necessarie". 
Nel Messinese i problemi più grossi li ha dati il mare con onde alte più di cinque metri che hanno invaso il litorale di Giardini Naxos e di Giampilieri. Fermi per tutta la giornata aliscafi e traghetti. Un centinaio gli interventi dei vigili del fuoco anche nel Palermitano per alberi caduti e strade allagate. Dieci alberi sono caduti in via Ugo La Malfa, all’altezza dello svincolo autostradale. I vigili hanno soccorso anche diversi automobilisti rimasti impantananti. Due gli smottamenti avvenuti: uno in via Beato Rizzo, nella zona Falconara; un secondo intervento nella zona di Altofonte. Sempre nel palermitano, due agenti della polizia stradale di Buonfornello sono stati investiti da un'auto che ha perso il controllo, mentre stavano soccorrendo un’auto in panne nella corsia di emergenza dell’A19 Palermo-Catania. Sempre per la pioggia sulla SS 284 Paternò - Adrano un rocambolesco ed infernale  incidente che fortunatamente  non ha provocato morti. Due i feriti, di cui un 33 enne in prognosi riservata.

Nessun commento:

Posta un commento