sabato 23 novembre 2013

SERIE B. JUVE STABIA - TRAPANI 2-3. SECONDA VITTORIA CONSECUTIVA PER LA SQUADRA SICILIANA CON DOPPIETTA DI MANCOSU

Il Trapani batte le vespe nella gara valevole per il quindicesimo turno del campionato di serie B. Ottimo il
primo tempo dei siciliani, mentre nel secondo si limitano a controllare la gara, fino agli ultimi 15 minuti, dove non riescono più a ripartire, con la difesa che va in affanno.Trapani che parte con un 4-4-1-1, con Boscaglia che preferisce Gambino ad Abate. Già al 1' partono forte i granata con Mancosu che viene anticipato dal portiere Calderoni. I padroni di casa rispondono al 6' con un calcio di punizione battuto dalla destra da Vitale, palla in mezzo, colpo di testa di Mezavilla che la manda sul fondo. Botta e risposta e Trapani risponde su contropiede un minuto dopo. Ci prova Garufo con una conclusione da fuori area che però termina alta. Questo è un buon momento per il Trapani che si rende pericoloso al 12' con un cross dalla sinistra di Rizzato, Mancosu stoppa la sfera che giunge poi al limite dell'area a Gambino che però viene contrastato da un difensore di casa. Al 16′ la prima occasione della gara è granata. Lancio di Gambino che sfiora il palo alla destra di Calderoni e la palla finisce in profondità. Mancosu dribbla il portiere e mette in rete: 0-1. Trapani che raddoppia una decina di minuti più tardi. Calcio di punizione dai 25 metri e Nizzetto batte con una pennellata Calderoni. Per lui, prima rete in campionato. La Juve Stabia cerca la reazione. Raddoppio al 28′ con un calcio di punizione di Nizzetto da 30 metri. La prima parata di Nordi, che si supera e devia in corner, arriva dopo mezzora su un cross pericoloso di Mezavilla. Al 33′ accorcia le distanze la Juve Stabia con un cross rasoterra e deviazione sottoporta di Doukara con la palla che colpisce la traversa e va in rete in maniera un po' fortunosa. Ma i granata continuano a colpire in contropiede e al 37' Mancosu viene messo a terra, in area di rigore. Dal dischetto va lo stesso attaccante sardo del Trapani che non sbaglia dagli undici metri e sigla il decimo gol in campionato. La Juve Stabia cerca di riportare il naso avanti. Al 40' tiro dalla distanza di Zampano che però non inquadra lo specchio della porta difesa da Nordi. Al 44' vespe vicinissime al secondo gol, ancora con Jidayi che sottoporta di testa mette sul fondo. Il primo tempo si conclude sull'1-3. Riprende il secondo tempo e i padroni di casa si rendono subito pericolosi al 4′ con un tiro dal limite dell'area da parte di Sowe che termina di poco alto. Trapani pericolosissimo al 10'. Occasione colossale per Martinelli che manca l'appuntamento con la sfera, su assist di Garufo, a seguito di un calcio di punizione battuto da Nizzetto. Fase di stanca della partita. Dopo il 20' la Juve Stabia riesce molto bene ad uscire dalla propria trequarti e a spingere indietro il Trapani. Al 21', punizione per i padroni di casa battuta da Suciu, la sfera dopo la deviazione della barriera giunge a Doukara che dal limite dell'area non inquadra la porta. Al 22′, però, Sowe approfitta di una disattenzione della difesa e accorcia le distanze. Sowe, a tu per tu con Nordi, lo trafigge siglando la rete del 2-3. Trapani poco lucido in questa fase dell'incontro. Al 32' Garufo perde palla e sul contropiede, Parigini calcia, rasoterra, di poco fuori. Granata che soffrono e che non riescono ad uscire dalla propria metà campo. Ci riescono al 36' con un contropiede, palla a Mancosu che sul filo del fuorigioco si rende pericoloso, ma la difesa di casa si salva. Sul contropiede, Juve Stabia in avanti e vicina al pari con Suciu che impegna severamente Nordi, costretto a deviare in corner. Poi tocca al Trapani, al 40', ma Mancosu non riesce ad inquadrare la porta. Gli uomini di Boscaglia restano in inferiorità numerica in quanto l’arbitro espelle l’attaccante granata Djuric, appena entrato, per un fallo che avrebbe meritato al massimo l’ammonizione. Per lui, gioco pericoloso a centrocampo su Murolo. Qui il Trapani ha paura di vincere, si è al recupero e al 46' palo di Doukara e pressione continua dei campani fino al 50′, che però non concretizzano. Finisce così: 2-3.

TABELLINO

JUVE STABIA (4-3-3): Calderoni; Ghiringhelli, Contini (46′ Murolo), Lanzaro, Zampano; Mezavilla, Jidayi (58′ Suciu), Vitale (56′ Diop); Parigini, Sowe, Doukara.
A disposizione: Viotti, Ciancio, Martinelli, Di Nunzio, Doninelli, Elefante. Allenatore: Piero Braglia

TRAPANI (4-4-2): Nordi; Garufo, Martinelli, Pagliarulo, Rizzato; Nizzetto (85′ Djuric), Ciaramitaro, Pirrone, Finocchio (59′ Basso); Gambino (64′ Caccetta), Mancosu.
A disposizione: Marcone, G. Vitale, Pacilli, madonia, Iunco, Abate. Allenatore: Roberto Boscaglia

MARCATORI: 16' e 37' (rig.) Mancosu, 27' Nizzetto, 34' Doukara, 22'st Sowe

ARBITRO: Gavillucci di Latina della sezione di Latina, assistenti Marco Bolano di Livorno e Luca Mondin di Treviso, quarto ufficiale Pietro Dei Giudici di Latina

NOTE: presenti una cinquantina di tifosi granata (1950 totali); espulso Djuric al 43', ammoniti Nordi, Basso, Caccetta, Martinelli, Contini, Diop, Sowe e Zampano

Nessun commento:

Posta un commento