martedì 12 novembre 2013

ORRORE A PACHINO. UCCISO A BASTONATE SENZA PIETÀ. IL PADRONE E' STATO "SOLO" DENUNCIATO.

Un cucciolo di meticcio, di soli 4 mesi, è stato ammazzato a bastonate, colpito più volte fino a provocarne la
morte. L’orribile gesto è avvenuto a Pachino,nel siracusano, e la segnalazione è arrivata da alcuni vicini, svegliati nel cuore della notte dai latrati disperati della povera creatura. La "bestia", che ha ucciso a bastonate il proprio cane, è stato denunciato per uccisione di animali dagli agenti del commissariato di P.S., intervenuti subito dopo l'allarme lanciato, quando, però, per il cucciolo non c'era più nulla da fare. Secondo la polizia, l'indagato, che ha 46 anni, ha agito con crudeltà e senza motivo, infierendo sul cucciolo fino alla morte. In passato G.R., queste le sue iniziali, di Pachino, si è reso responsabile di reati contro il patrimonio. La domanda che sorge è perché con un elemento così pericoloso per la società si siano limitati ad una denuncia a piede libero, quando ci si macchia di crimini del genere nei confronti di un essere vivente. Davanti ad episodi di simile crudeltà anche il carcere sarebbe poca roba. Forse si attende che dall'essere vivente questo individuo passi all'essere umano?
Sul web lo sdegno in merito al fatto accaduto è unanime.
Ecco alcuni commenti in merito:
Per Gianluca Filippi "Buttate via la chiave... Ma no in un carcere italiano... In Tailandia !!!"
Secondo Luca Squillaci "Denunciato?!?! Ma siamo pazzi? Questo merita il carcere per direttissima senza se e senza MA! Scommetto che questo gran figlio di mixxxxxa non si farà neanche un giorno in galera! Pezzo di merda!!!"
Stefano Amato suggerisce: "merita la stessa pena di morire a colpi di bastonate nessuna pietà"

Nessun commento:

Posta un commento