martedì 26 novembre 2013

MAFIA. 15 ARRESTI NELLA NOTTE A PALERMO

Fiumi di cocaina di altissima qualità proveniente dal Perù e destinata ai consumatori della Palermo bene, ma anche grandi quantitativi di eroina ed hashish proveniente da canali di approvvigionamento alternativi a quelli tradizionali. C’era probabilmente Cosa Nostra dietro la vasta organizzazione di trafficanti di droga scoperta dalla polizia a Palermo. una organizzazione in grado di gestire l’importazione clandestina dal Sud America verso la Sicilia ma anche di controllare altri canali. Un vero e proprio gioco sulla scacchiera internazionale gestito in modo magistrale da una organizzazione ben strutturata che aveva al proprio interno una scala gerarchica precisa e compiti ben definiti. Si chiama ‘Monopoli’ come il noto gioco di società la vasta operazione antidroga che è in corso a Palermo dalle prime luci dell’alba, condotta dai poliziotti dalla squadra mobile con l’ausilio di unità cinofile e di un elicottero per sgominarla. La polizia sta eseguendo 15 ordinanze di custodia cautelare con l’accusa di traffico internazionale e detenzione di sostanze stupefacenti, in particolare cocaina, eroina e hashish. I provvedimenti sono stati firmati dal Gip di Palermo, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia. L’operazione ‘Monopoli’ ha ricostruito il ruolo nel traffico di droga di insospettabili corrieri ma anche di organizzatori del traffico già noti alle forze dell’ordine ma non ancora non inquadrati con i ruoli ora definiti. Si tratta sia di persone già arrestate che di soggetti ancora in libertà. L’indagine ha già portato al sequestro di ingenti quantitativi di droga e ha consentito di tracciare la mappa delle rotte attraverso le quali gli indagati facevano giungere nel capoluogo siciliano cocaina di altissima qualità, proveniente dal Perù e destinata anche alla “Palermo bene”.
di Manlio Viola per


Nessun commento:

Posta un commento