mercoledì 20 novembre 2013

FERMATO PAKISTANO PER PALPEGGIAMENTI A MINORE

E' scattato il fermo e la denuncia per un cittadino pachistano, accusato di avere palpeggiato un paio di
ragazzine nella centralissima Piazza Vittorio Veneto, a due passi dal Municipio a Trapani. Il trentenne M.S., ospite presso il Cara di Salina Grande, in quanto richiedente asilo politico, dovrà rispondere di violenza sessuale. L'accusa è pesantissima. Le vittime, ragazzine di circa 13 anni, stavano passeggiando in via Garibaldi e, per loro fortuna, erano seguite dai genitori di una di loro. Gli adulti seguivano le ragazze a distanza quando, più o meno all'altezza di piazza Vittorio Veneto, notano qualcosa di strano. C'è un ragazzo, Mohammad, insieme ad un amico, che tra una battuta e l'altra si avvicina ai passanti velocemente e poi improvvisamente si allontana. L'atteggiamento si ripete più volte e i genitori si accorgono che è un palpeggiatore. Il molestatore si avvicina anche al gruppo della figlia e, imperterrito nel suo agire, prende di mira una di loro, improvvisamente allunga le mani toccandole il sedere. Le giovinette, essendo sole e indifese, ignare della sorveglianza a distanza dei genitori, non riescono neppure a reagire e a chiedere aiuto, spaventate da quello che potrebbe ancora accaderle. A questo punto, il genitore di un´amica della vittima, che avrebbe visto il gesto, interviene. Il molestatore vorrebbe aggredirlo ma viene fermato da un suo amico, anch'egli pakistano, colpevole dello stesso comportamento. Senza perdere altro tempo, i genitori e il gruppo di ragazze si recano in Questura, denunciando alle forze dell´ordine l'accaduto. I motociclisti della squadra volante, intervenuti immediatamente, lo hanno rintracciato nei pressi di piazza Vittorio Emanuele e per il cittadino pachistano, condotto in Questura, riconosciuto sia dalla stessa tredicenne che dal genitore dell'amica che lo ha denunciato, è scattato il fermo, denunciato all'Autorità Giudiziaria per violenza sessuale. L'amico di Mohammad, suo concittadino, è stato denunciato a piede libero per molestie ai minori.

Nessun commento:

Posta un commento