sabato 23 novembre 2013

FAVIGNANA. DIPENDENTE COMUNALE CONDANNATO AD UN ANNO E 4 MESI DI RECLUSIONE PER 50 EURO.

S'è appropriato di cinque buoni carburante dell'importo di dieci euro ciascuno. Carlo Di Vita, sessantaquattro anni, marsalese, dipendente del Comune di Favignana, è stato condannato, dal giudice per le udienze preliminari di Trapani, Antonio Cavasino, ad un anno e quattro mesi di reclusione, con la concessione della sospensione, per peculato. I fatti risalgono al 2009. Il procedimento scaturiva da un'indagine dei carabinieri della stazione di Favignana. Carlo Di Vita, dipendente del comune delle Egadi, con mansioni di autista, dopo avere ritirato i buoni, anziché rifornire i mezzi comunali, avrebbe provveduto a farseli convertire in denaro presso il locale distributore di carburante.

Nessun commento:

Posta un commento