venerdì 8 novembre 2013

FAMIGLIA DI "LICANTROPI" SOTTOPOSTI AL LASER IN CAMBIO DI STUDI SULLA SINDROME DEL "LUPO MANNARO"

Un'intera famiglia originaria del Nepal è affetta da ipertricosi congenita, la cosiddetta sindrome del lupo mannaro. Devi Budhathoki e i suoi tre figli Manjura, di 14 anni, Niraj, di 12, e Mandira, di sette anni soffrono della malattia che gli provoca un’eccessiva crescita di peli su tutto il corpo e il viso, anche in zone dove normalmente non crescono. 
La famiglia di 'licantropi', originaria di un piccolo villaggio nel distretto di Dolkha, a nord del Nepal, ha deciso di sottoporsi a un trattamento laser nei pressi della capitale Kathmandu per risolvere il loro problema e alleviare le sofferenze che la malattia ha provocato a tutti loro. 
La famiglia si è detta felice per la scelta dopo che i trattamenti, completamente gratis, di depilazione all'Ospedale Dhulikhel di Kavre hanno iniziato a dare i loro risultati, permettendo soprattutto ai figli di entrare in relazione con i propri compagni senza doversi vergognare o ricevere insulti. 
Al momento, per l'ipertricosi congenita non c'è ancora alcuna cura effettiva. L'ospedale di Dhuliknel ha offerto loro il trattamento completo sia per studiare il fenomeno ancora sconosciuto, sia per aiutare la famiglia che si trova in un profondo stato di povertà. La signora Budhathoki ha dichiarato di aver accettato il trattamento soprattutto per i figli che erano continuamente presi in giro dai compagni di scuola. Ora i ragazzi sono ben felici di sottoporsi al trattamento nonostante questo possa avere effetti collaterali perché in questo modo si sentiranno uguali ai loro amici e non dovranno più subire atti di bullismo.



  

Nessun commento:

Posta un commento