sabato 23 novembre 2013

CATTURATO STUPRATORE NEL BRESCIANO. IL MINORENNE SI VANTAVA CON GLI AMICI DELLE SUE IMPRESE

A due giorni dalla "giornata mondiale contro la violenza alle donne è stato  individuato e catturato dai carabinieri lo stupratore seriale che terrorizzava le donne nel bresciano. Due donne stuprate in poche ore in Franciacorta. E come se non bastasse se n'è anche vantato con i suoi amici. Lo stupratore seriale è un ragazzino di appena 15 anni, originario del Marocco. Le due vittime delle violenze sono una donna di 40 anni, aggredita a Castegnato, e una 29 enne, violentata a Trenzano. Il ragazzino, fuggito da una casa d'accoglienza per minori difficili di Ospitaletto, sempre nel Bresciano, domenica notte ha avvicinato la 40 enne all'esterno di un locale e, minacciandola con una pistola, l'ha obbligata a salire in auto. Quindi, dopo averla fatta guidare per ore, l'ha stuprata in una zona isolata fuori dal centro abitato di Castegnato e poi è fuggito a piedi, mentre la donna è stata soccorsa da un camionista. Quaranta ore dopo, anche per la seconda violenza sessuale, il ragazzino ha utilizzato una pistola per intimidire la vittima. La 29 enne appena uscita dal lavoro, sempre minacciandola con la pistola, è stata fatta salire in auto e, dopo averle toccato le parti intime, violentandola brutalmente, le ha rapinato la vettura. Il 15 enne era già stato fermato pochi mesi fa per rapina ma, nonostante la richiesta del pm di tenerlo in carcere, il gip aveva disposto il suo trasferimento in comunità, da dove è fuggito per compiere le violenze. L'adolescente marocchino ora è rinchiuso nel carcere minorile Beccaria di Milano, già riconosciuto dalle due vittime, in attesa dell'interrogatorio di garanzia.

Nessun commento:

Posta un commento