sabato 9 novembre 2013

ARRIVA IN GERMANIA, SPARA 4 COLPI ALLA FIDANZATA E SI CONSEGNA ALLA POLIZIA

Rosi Comparato, 27 anni, originaria di Palma di Montechiaro, in provincia di Agrigento, aveva deciso di trasferitasi in Germania per cambiare vita. Voleva chiudere con l'ex fidanzato e ricominciare con un nuovo lavoro. L'ex compagno, un 24 enne, anche lui originario di Palma di Montechiaro, l'ha raggiunta a a Ludwigshafen, in Germania, e "si è vendicato" con diversi colpi di pistola. Non poteva accettare la fine della relazione. Follia siciliana che si sposta in Germania, gesto ancora non del tutto chiarito. E' stato lo stesso autore della sparatoria a costituirsi alla polizia tedesca di Mannheim. Secondo le prime ricostruzioni, l'uomo avrebbe raggiunto l'ex compagna in pullman a Ludwigshafen e l'avrebbe freddata con 4 colpi di pistola. Gravemente ferita, Rosi Comparato è stata trasferita in ambulanza in ospedale dove è stata sottoposta ad un delicato intervento. La prognosi è riservata, mentre l'ex fidanzato è stato arrestato dall'autorità tedesca, con l’accusa di tentato omicidio e lesioni personali gravi.
Tanti i messaggi su Facebook ricevuti dalla ragazza, a partire dal sindaco di Palma di Montechiaro: "Buon giorno Rosy, spero di ricevere presto notizie confortanti sulla tua ripresa, c'è la nostra comunità tutta che ti è vicina, è ancor di più attenta la nostra comunità degli emigrati, soprattutto in Germania, sapendo che una ragazza giovane è stata colpita in terra straniera, lontano da casa, da una reazione malata che consolida la infame immagine della nostra comunità nel mondo, mortificando tutte le persone perbene della nistra comunità".
"Inizia tu a rafforzare questo riscatto, vincendo sul nemico estremo. Faccrla e assieme, appena torni, manifesteremo l'affermazione del diritto alla vita della donna, che vince sull'abberrante morbo passionale che non può che avere molle bestiali o di cervelli malati. Ti sono e ti siamo vicini."
Ed è lo stesso sindaco, sempre via Facebook, a fornire ulteriori precisazioni sulla vicenda: "sulla tragedia di Rosy ritengo doveroso dare informazioni, perché si è generato un diffuso clima di attesa e speranza? che abbiamo il dovere di sostenere, scegliendo dichiaratamente di stare dalla parte della vita e del rispetto di essa, perciò pubblico le informazioni in merito alla situazione clinica della ragazza, che mi pervengono". 
"Pochi minuti fa mi è stato comunicato: ho appena parlato con il padre, la situazione e critica ma stabile, dicendomi siamo nelle mani di dio e che ringrazia il sindaco e tutta la comunità palmese."

Nessun commento:

Posta un commento