martedì 15 ottobre 2013

VENERDI' 18 OTTOBRE 24 H DI SCIOPERO GENERALE NAZIONALE DALLA SANITA' AL TRASPORTO

Venerdì prossimo sarà difficile muoversi in Italia nelle città. E' previsto infatti uno sciopero generale nazionale di 24 ore, che coinvolgerà trasporto aereo, ferroviario, marittimo e locale. Lo sciopero, indetto dai sindacati di base (Usb, Confederazione Cobas, OR.S.A. Scuola Università e Ricerca, Sindacato Siae, Usi e Unicobas), coinvolgerà tutta la Pubblica Amministrazione per l'intera giornata e avrà una manifestazione nazionale a Roma per un "serio piano nazionale sull'occupazione" e "contro ogni forma di precarietà". Ma a rendere la giornata particolarmente difficile saranno i trasporti. 
Per quanto riguarda quello aereo, si asterrà dal lavoro tutto il personale navigante, turnista e addetti settori operativi, dalle ore 00.00 alle ore 23.59 con il rispetto delle fasce di garanzia e dei voli garantiti. Lavoratori normalisti o non operativi, astensione per l'intero turno di lavoro. Nel settore ferroviario, gli addetti agli impianti fissi e uffici sciopereranno per l'intera giornata del 18 ottobre, mentre i macchinisti dalle 21.01 del 17 ottobre alle 21.00 del 18 ottobre. Per il trasporto marittimo, per i collegamenti con le isole maggiori, il personale viaggiante si fermerà da un'ora prima delle partenze del 18 ottobre. Trasporto pubblico locale: gli addetti sciopereranno per l'intera giornata, articolato a livello territoriale col rispetto delle fasce di garanzia, che variano da città a città. A Roma, per favorire la partecipazione alla manifestazione nazionale, il personale della metro A e B sciopererà a partire dalle ore 20. I mezzi di superficie, dalle 8.30 alle 17.00 e dalle 20.00 a fine servizio. Sempre a Roma, l'Agenzia per la mobilità comunica che venerdì 18 ottobre, a causa dello sciopero i servizi dello sportello al pubblico (a Roma, in piazzale degli Archivi 40), quelli del numero telefonico 06/57003 e del numero verde dedicato ai disabili 800.154.451, potrebbero subire disagi nel corso dell'intera giornata.
da Repubblica.it

Nessun commento:

Posta un commento