mercoledì 2 ottobre 2013

UN SIRACUSANO MUORE CARBONIZZATO INTRAPPOLATO NELL'INCENDIO DELLA SUA CASA

Il corpo carbonizzato di un uomo di 51 anni, Giorgio Runza, è stato trovato nel pomeriggio sotto un cumulo di detriti all'interno della sua abitazione, in una zona molto periferica di Rosolini, nel Siracusano, devastata da un rogo di immense proporzioni. A fare la macabra scoperta i Vigili del fuoco del distaccamento di Noto e delle squadre dei volontari di Rosolini e di Pachino, che erano stati avvisati per domare un incendio divampato in un'abitazione di campagna di contrada Nerbalata. Il rogo ha interessato inizialmente una veranda esterna all'abitazione e da lì in breve si è propagato all'interno. Ad allarmare i soccorritori, che dentro l'abitazione distrutta dal rogo potesse esserci rimasta intrappolata una persona, era stato il racconto riferito da un vicino che abita al piano superiore dello stabile. Domato l'incendio, fra le numerose masserizie, in gran parte bruciate, accatastate all'interno della casa, i Vigili del fuoco hanno iniziato le ricerche ma senza risultato. Proseguendo nel lavoro di rimozione delle macerie prodotte dal crollo del muro della veranda, da dove si era sviluppato l'incendio, è stato infine trovato, sepolto sotto i detriti, il corpo carbonizzato di Giorgio Runza. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Rosolini che indagano sull'accaduto.

Nessun commento:

Posta un commento