lunedì 28 ottobre 2013

SERIE A. CATANIA - SASSUOLO, VINCE LA "PAURA DI PERDERE" ED E' 0-0

Catania e Sassuolo portano a casa un punto a testa: 0-0 il risultato finale di una partita poco esaltante in cui a farla da padrone sono stati il tatticismo e la paura di perdere. Gigi De Canio, subentrato in settimana a Rolando Maran dopo la sconfitta esterna subita contro il Cagliari, deve fare i conti con le numerose assenze dovute a infortuni e squalifiche e schiera il Catania con un 4-3-3, con Izco terzino destro adattato e tridente offensivo composto da Lucas Castro, Keko e Gonzalo Bergessio. Dall'altra parte, il Sassuolo di Di Francesco si dispone con il 3-5-2 affidando le chiavi dell'attacco al duo Floro Flores-Berardi con Zaza in panchina. La partita inizia su ritmi lenti con le due squadre che evitano qualsiasi pericolo affidandosi più alle individualità dei singoli che al gioco di squadra. Al 6' il primo vero affondo della partita con Bergessio che serve di tacco Lucas Castro che perde il tempo e calcia male permettendo a Pegolo di deviare in angolo senza grandi difficoltà. Il Sassuolo si fa vivo al 13'. Punizione dal limite calciata da Berardi e barriera catanese che devia e per poco non beffa Andujar. Il Catania comincia a macinare gioco e al 18' crea un'occasione ghiotta con Plasil che di testa impegna Pegolo che respinge. La squadra di De Canio ci crede e spinge il piede sull'acceleratore e con Almiron al 21' va vicina al vantaggio con una bella conclusione a giro dell'argentino che finisce di poco a lato dalla porta difesa da Pegolo. Il Catania conclude in attacco il primo tempo senza pero' riuscire a passare in vantaggio nonostante la maggiore vivacità dimostrata dagli etnei nei primi 45' di gioco. Al ritorno dagli spogliatoi il Sassuolo sembra essere tornato in campo con piglio diverso e la prima occasione non tarda ad arrivare. Al 3', dopo una bella combinazione Berardi-Floro Flores-Missiroli, il Sassuolo si affaccia pericolosamente in area etnea ma Andujar è bravo ad intervenire neutralizzando il pericolo. Il Catania dopo qualche minuto di torpore iniziale torna a pungere con Tachtsidis che su punizione dal limite, al 14', impegna Pegolo che respinge d'istinto con qualche difficoltà. La partita si addormenta ma al 41' Zaza, subentrato a Floro Flores, in contropiede calcia malamente divorandosi letteralmente, dopo aver saltato Andujar, l'occasione del vantaggio per la sua squadra spedendo il pallone a lato. Le due squadre provano ora a vincere la partita ma le azioni create negli ultimi minuti di gara non producono l'effetto sperato, finisce 0-0.
da agi.it

Nessun commento:

Posta un commento