domenica 6 ottobre 2013

SERIE A. CATANIA - GENOA 1-1. CRONACA E TABELLINO

Massimino teatro della sfida tra due squadre che cercano di uscire dalla crisi. I genoani si presentano in Sicilia con Gasperini in panca al posto di Liverani. Grande ex della partita, il vecchio idolo etneo, Francesco Lodi. Un Catania che lentamente cerca di uscire dall'impasse di questo inizio campionato, incontra un Genoa che per andare avanti torna ad affidarsi al tecnico che ha ottenuto i risultati migliori degli ultimi anni con i rossoblu. Preziosi ha sollevato Liverani dall'incarico, affidandosi nuovamente a Gasperini. Il Catania torna al suo 4-3-3 di sempre con Castro e Barrientos a supporto di Bergessio. Sulla sinistra in difesa riproposto il giovane Biraghi. Grande ex di giornata: Francesco Lodi. Un pari che sa di beffa. Ma fino a un certo punto. Questo avranno pensato i tifosi del Catania al fischio finale dell'arbitro dopo 90 minuti vissuti sulle montagne russe. Sembra una frase retorica ma è stato davvero così. Primi quindici minuti di partita appannaggio unicamente dei padroni di casa. Il resto del primo tempo dominio Genoa. Nella ripresa stesso leit-motiv, forse con più equilibrio. Per questo a un tifoso obiettivo la vittoria poteva sembrare davvero troppo per un Genoa volenteroso. Solo nel primo tempo sono state sei le conclusioni verso la porta di Andujar da parte dei rossoblu di Gasperini, ritornato sulla panchina che tanto gli ha dato da un punto di vista di risultati. Nella ripresa un po' meno ma sempre gli ospiti hanno creato le occasioni più pericolose. Il match si è giocato molto a centrocampo, a parte quei 35 minuti di primo tempo in cui il Genoa ha espresso il massimo del suo potenziale. Il Catania è diventato man mano impalpabile, vittima delle sue paure e della sua incapacità di creare gioco nonostante un Barrientos vivacissimo. La prima conclusione per gli etnei e arrivata a un minuto dalla fine della prima frazione. Un tiraccio debole di Bergessio facilmente neutralizzato da Perin. Nel frattempo tantissime conclusioni di una squadra che sembra ritrovarsi, a poco a poco. Lodi non ha sofferto la sindrome dell'ex e ha dispensato gioco, Santana ha provveduta con la sua dose di fantasia. Vrsaljko e Sampririsi sono stati due stantuffi e Gilardino si è sacrificato molto nel ruolo di sponda per gli inserimenti dei compagni. Al Catania non è rimasto altro da fare che correre appresso a questo pallone sfiancandosi per 45 minuti. Ma la dea bendata è rimasta a fianco dei rossazzurri. Al 59', infatti, un innocuo pallone lanciato in avanti dal centrocampo, veniva controllato male da Antonini. Diveantava così un assit per Barrientos rapido ad approfittarne per battere Perin. Gasperini a quel punto le ha provate tutte, irrobustendo l'attacco e rendendo ancora più offensivo il centrocampo. Ma a quel punto Maran ha provato a conservare quella rete di vantaggio. Il pareggio, comunque meritato, è arrivato a causa din un gravissimo errore di Legrottaglie. Su un cross dalla sinistra di Stoian, il centrale è intervenuto male, anticipando sia Gilardino che il proprio portiere Andujar. Risultato: pallone in rete a soli tre minuti dalla fine. A nulla sono valsi i cinque minuti di recupero. A quel punto l'1-1 era davvero il risultato corretto per quanto visto in campo. Ma le due squadre, soprattutto il Catania, devono fare molto di più per giungere a una salvezza tranquilla.

LE FORMAZIONI

CATANIA (4-3-3): Andujar; Alvarez, Bellusci, Legrottaglie, Biraghi (83' Monzon); Plasil, Tachtsidis, Almiron (73' Izco); Barrientos, Bergessio (79' Leto), Castro. A disposizione: Frison, Ficara, Rolin, Capuano, Guarente, Freire, Keko, Boateng, Petkovic. Allenatore: Rolando Maran.

GENOA (3-5-1-1): Perin; Antonini, Portanova, Manfredini; Vrsaljko, Kucka, Lodi, Matuzalem (64' Fetfatzidis), Sampirisi (68' Stoian); Santana (81' Calaiò); Gilardino. A disposizione: Bizzarri, Donnarumma, De Maio, Gamberini, Cofie, Sturaro, Bertolacci, Centurion, Konate. Allenatore: Gian Piero Gasperini.

Arbitro: Calvarese (Teramo)

La cronaca della partita
di Domenico Giardina per


PRIMO TEMPO

1'- L'arbitro fischia l'inizio delle ostilità.
5'- Due ammoniti nel giro di pochissimo. Prima Tachtsidis, poi Manfredini. Uno per parte.
13- Punizione di Plasil al centro dell'area per Bellusci che tenta una sponda di testa. la palla finisce fuori.
18'- Il Catania fa girare molto la palla a centrocampo. Tachtsidis ha avuto la possibilità di provare un gran tiro da fuori. Respinto dalla difesa genoana verso Barrientos oltre la linea dei difensori.
21'- Cross dalla destra di Vrsaljko, pallone che sembra lunga ma Kucka riesce ad arrivarci di testa. Andujar deve distendersi alla sua destra per deviare in angolo.
24'- Gran bel giro palla del Genoa che porta Sampirisi a crossare dalla trequarti sinistra. Santana in spaccata non arriva per pochissimo alla deviazione.
25'- Ottima sponda di Gilardino che invita Matuzalem al tiro. il potente sinistro del brasiliano sfiora il palo alla destra di Andujar veramente di pochissimo.
26'- Il Genoa cresce a poco a poco e si fa vedere sempre di più nella metà campo etnea.
28'- Il Catania ha un po' rallentato la sua azione e cede metri di campo agli avversari.
30'- Lodi verticalizza per Santana, l'argentino si libera al tiro dal limite dell'area e trova l'esterno della rete.
31'- Ancora Genoa al tiro, stavolta con Kucka. Botta potente ma centrale.
33'- Sesto tiro pericoloso dei rossoblù liguri. Stavolta ci prova Lodi, invitato da Kucka. il sinistro liftato si alza di poco sulla traversa. Fischi per lui dai suoi ex tifosi.
38'- Da una ventina di minuti meglio il Genoa. Più spinta, più occasioni da rete per i rossoblu. Il Catania si è spento progressivamente.
41'- Ennesimo pallone sbagliato dai centrocampisti del Catania. Il pubblico inizia a rumoreggiare.
44'- Brividi per il Catania. Punizione di Lodi perfettamente calibrata per Gilardino che insacca alle spalle di Andujar. Il centravanti del Genoa è però in fuorigioco. Rete giustamente annullata.
45'- La rete annullata agli avversari sembra aver svegliato i rossazzurri che si fanno vedere per la prima volta dalle parti di Perin con un tiro debole di Bergessio.
45'+1'- Finisce il primo tempo. Molto meglio il Genoa, il Catania gioca praticamente solo i primi 15 minuti.

SECONDO TEMPO

46'- Tornano in campo le due squadre. nessun cambio per entrambe.
47'- Catania subito in avanti. I rossazzurri cominciano all'opposto di come avevano terminato.
48'- Lodi e Barrientos vicini alla rissa. L'ex catanese colpisce il suo vecchio compagno con una pallonata mentre quest'ultimo si trovava a terra dopo un fallo di Antonini. Bordate di fischi dai tifosi del Catania.
50'- Catania vicinissimo al vantaggio. Punizione di Plasil, tocco di Barrientos di testa e palla sulla traversa.
58'- Ancora una punizione di Lodi. Troppo docile il colpo di testa di Portanova.
59'- CATANIA IN VANTAGGIO. Antonini chiude male e appoggia un pallone facile facile a Barrientos che deve solo battere Perin.
64'- Prima sostituzione per il Genoa: entra Fetfatzidis al posto di Matuzalem.
65'- Il Genoa torna al 3-4-3 con Fetfatzidis e Santana ai lati di Gilardino.
68'- Genoa ancora più offensivo. Fuori un esterno più difensivo come Sampirisi, al suo posto Stoian, ala vecchio stampo.
71'- Ancora una volta si stacca Portanova in avanti. Andujar lo anticipa e sbroglia la matassa.
73'- Cambio anche per il Catania. Entra Izco, esce Almiron.
79'- Secondo cambio per il Catania. Leto in campo per Bergessio.
81'- Ultima sostituzione per il Genoa. Gasperini tenta il tutto per tutto con Calaiò al posto di Santana.
83- Chiude i cambi anche Maran. Dentro Monzon per Biraghi.
87'- GOAL DEL GENOA. Insperato pareggio dei rossoblu causato da un'autorete di Legrottaglie su un innocuo cross di Stoian dalla sinistra. Il difensore anticipa andujar in uscita su Gilardino e la combina davvero grossa.
89'- Legrottaglie tenta di farsi perdonare. Colpo di testa su calcio d'angolo, di poco a lato
90'- Si entra nei minuti di recupero. Saranno cinque.
91'- Ci prova Fetfatzidis. Andujar blocca con sicurezza.
95'- Finisce la partita. Pareggio sostanzialmente giusto per quanto fatto vedere in campo. Il Catania ha molto da recriminare per come questo pari è arrivato.

IL TABELLINO

CATANIA (4-3-3): Andujar 6; Alvarez 5, Bellusci 5,5, Legrottaglie 4,5, Biraghi 6 (83' Monzon sv); Plasil 6, Tachtsidis 5, Almiron 5,5 (73' Izco 5,5); Barrientos 6,5, Bergessio 5,5 (79' Leto sv), Castro 5. A disposizione: Frison, Ficara, Rolin, Capuano, Guarente, Freire, Keko, Boateng, Petkovic.Allenatore: Rolando Maran.

GENOA (3-5-1-1): Perin 6; Antonini 5, Portanova 6, Manfredini 6; Vrsaljko 6,5, Kucka 5,5, Lodi 6,5, Matuzalem 6 (64' Fetfatzidis 6), Sampirisi 6 (68' Stoian 6); Santana 5,5 (81' Calaiò sv); Gilardino 6. A disposizione: Bizzarri, Donnarumma, De Maio, Gamberini, Cofie, Sturaro, Bertolacci, Centurion, Konate. Allenatore: Gian Piero Gasperini.

Arbitro: Calvarese (Teramo) 6

Marcatori: 59' Barrientos, 87' Legrottaglie (aut.)

Nessun commento:

Posta un commento