lunedì 14 ottobre 2013

SERIE B. PALERMO - PESCARA 1-0. CRONACA DELLA PARTITA

Neanche sei mesi fa le due compagini oggi in campo si davano battaglia sul palcoscenico più prestigioso, quello della Serie A. Adesso, che sembra passato un secolo, la sfida si ripete con altri protagonisti a difendere i colori storici dei due team ed altri obiettivi. Il Pescara arriva al Barbera con in sacca un misero bottino di 8 punti in 9 giornate. Deludente fin qui anche il cammino della nobile decaduta Palermo, che ha già assistito inerme al “rise and fall” del primo allenatore della stagione, Rino Gattuso, prima idolatrato e poi fatto fuori senza troppi indugi da paron Zamparini. A guidare l’armata rosa il pilone irlandese, Kyle Lafferty. Tra i biancazzurri una vecchia conoscenza, quel Beppe Mascara che trafisse, ormai una vita fa, Amelia da metà campo durante un derby. Brucia dirlo, non è di certo piacevole, forse è anche irritante, ma le grandi squadre vincono anche così. Il Palermo porta a casa un 1-0 che vale oro. Tre punti messi in cascina in una gara, quella dei rosa, all’insegna del non gioco. Già perché, passato in vantaggio dopo appena 40 secondi con l’incornata su angolo di Dybala, di Ezequel Munoz, l’ardore agonistico degli uomini di Beppe Iachini dura solo 20 minuti. E poi c’è il Pescara. Gli abruzzesi vengono fuori, si svegliano, a metà del primo tempo, quando scoprono che la velocità degli avanti e dei centrocampisti biancazzurri, fa male, molto, alla prepotenza della retroguardia palermitana, che fino a quel momento sembrava poter dominare su ogni pallone. Il Palermo soffre, lo smalto si assottiglia passaggio dopo passaggio, minuto dopo minuto. Il pressing dei biancazzurri si fa a tratti asfissiante e i rosanero iniziano a sbagliare anche le cose più semplici, ma l’impianto tiene. Sorrentino para il parabile, per il resto ci pensano il palo e la buona sorte – la palla che, scaraventata sul legno da Politano, dopo aver toccato la schiena del portierone, si spegne sul fondo – danno una mano al Palermo. La coppia Dybala-Lafferty si danna, sgomita, ma non concretizza. In realtà non gli si può chiedere tanto di più. Il secondo tempo, gol a parte, è identico al primo, solo che la veemenza del Palermo dura ancora meno, il tempo di 11 minuti, quando il signor Di Bello annulla un gol a Schiavi – carica su Milanovic -. A salvare i rosa la stanchezza che pian piano s’infonde trai muscoli degli abruzzesi, e la staticità della seconda coppia gol del Pescara, quella composta da Maniero e Padovan, che viene presa come un gran regalo da Milanovic e compagni. Iachini mette sostanza – N’Goy- e freschezza – Malele -, ma il copione della partita non cambia. Al 93′ la prima parata di Belardi, tiro di Bolzoni, la racconta lunga sulla gara dei rosanero. Ma alla fine la ragione sta dalla parte di chi porta a casa i tre punti. E il Palermo, lo ha fatto. Pur senza tirare in porta. Pur senza un gioco, che alla lunga, per tornare in Serie A, potrebbe finire col servire. Per stavolta, diciamo, è andata bene, con i rosanero che si proiettano al settimo posto in classifica a 5 punti dalla capolista Lanciano. Lunedì 21 sarà la volta della sfida con il Siena. A Siena. Una prestazione del genere potrebbe non bastare.

CRONACA DELLA PARTITA
di Harold Crewes per 
 
LE FORMAZIONI

PALERMO 1 Sorrentino; 6 Munoz, 19 Terzi, 5 Milanovic; 17 Morganella, 15 Bolzoni, 8 Barreto (cap.), 28 Daprelà; 14 Stevanovic; 9 Dybala, 18 Lafferty. A disposizione: 12 Fulignati, 2 Struna, 3 Pisano, 7 Sanseverino, 13 Troianiello, 16 Lores, 21 Bacinovic, 24 Malele, 27 Ngoyi. All: Giuseppe Iachini.

PESCARA: 25 Belardi; 6 Zauri, 5 Capuano, 21 Schiavi; 14 Balzano (cap.), 7 Politano, 16 Brugman, 18 Rizzo, 29 Rossi; 11 Cutolo, 46 Mascara. A disposizione: 1 Pigliacelli, 3 Frascatore, 13 Vukusic, 15 Bocchetti, 17 Fornito, 19 Maniero, 30 Kabashi, 31 Padovan, 47 Selasi. All: Pasquale Marino.

PRIMO TEMPO

1′ Pronti-via ed è subito GOL!!!!!!! Ezequiel Munoz che non trova modo migliore per bagnare la sua centesima in rosanero!
1′ Un gol alla Munoz, stacco imperioso di testa su corner calibrato di Dybala. Rosa in vantaggio.
8′ Tiro di Dybala, molle.
11′ Pescara che gioca tanto sulle fasce, ma stasera la difesa rosanero pare in serata, difficile trovare lo spunto giusto.
12′ Lafferty come un elefante in una cristalleria. L’avanti rosanero commette il terzo fallo consecutivo a causa della sua mole.
14′ Il Pescara ci prova ma s’infrange contro il muro rosanero. Quando difende, invece, soffre parecchio la rapidità di Dybala.
16′ Cross di Dybala, questa volta se ne esce bene la retroguardia pescarese.
20′ Archiviati i primi venti minuti di gioco. Finora meglio il Palermo.
23′ Incursione di Barreto, che fa tutto bene tranne il passaggio finale. Solo angolo.
24′ Contropiede del Pescara innescato, forse, dopo un fallo di Cutolo. Nulla di fatto.
25′ PALO! Legno colpito da Giuseppe Rizzo con una stilettata di destro da fuori area. Palla che si stampa prima sul palo e poi Sorrentino, prima di uscire.
28′ Gran cross in area, Lafferty non riesce ad approfittarne. Capuano lamenta un fallo commesso dall’ariete.
30‘ Pescara vicino al Palermo, tiro di Cutolo leggermente alto sulla traversa.
31′ Il Pescara continua a premere sull’acceleratore con Cutolo. Il Palermo impegnato totalmente in fase difensiva.
35′ Alla distanza il Pescara è uscito fuori con la velocità dei suoi, in particolare quella degli avanti e dei centrocampisti. Il Palermo ora soffre.
36‘ Disimpegno sbagliato di Terzi, Brugman s’invola e tira, Mascara non riesce a corregere in rete, ma è angolo.
38′ Troppi errori sul fronte rosanero, adesso perde palla anche Dybala in fase d’impostazione dell’azione d’attacco.
40′ Tirocross di Mascara, Morganella la mette fuori. Quarta occasione da gol per gli ospiti.
41′ Cutolo, ancora in velocità, Sorrentino ci mette una pezza prima di piede.
42′ Rumoreggia il pubblico del Barbera.
44′ Ci prova anche Capuano, senza impensierire Sorrentino. Palla fuori.
45′ Fine primo tempo. Palermo 1, Pescara 0. Rosanero partiti fortissimo e in rete dopo appena 40”. Dopo i primi 20′ Sale in cattedra però il Pescara, che ha messo alle strette la squadra di Iachini con almeno cinque nitidissime occasioni da gol.

SECONDO TEMPO

1′ Inizia il secondo tempo. Squadre senza cambi.
1′ Subito Palermo, con Lafferty che va dritto verso la rete. Fermato.
4′ OCCASIONISSIMA per il Pescara: Mascara in azione personale, palla per Politano che, dalla migliore delle posizioni, mette la palla fuori.
5′ Pesara in pressing forte, Palermo che ancora latita dalle parti di Belardi.
5′ Mascara ci prova da lontanissimo. Male.
6′ Palermo sulle ginocchia, ma quel che peggio, a corto di idee.
10′ Ancora angolo per il Pescara. Palermo in affanno vistoso.
11′ GOL ANNULLATO – Sugli sviluppi del calcio d’angolo incornata di Raffaele Schiavi, ma il fischio del signor Di Bello stronca l’entusiasmo dei biancazzurri. Visto un fallo di sfondamento dello stesso Schiavi.
12′ Sorrentino mette fuori su tiro di Cutolo
13′ SOSTITUZIONE – Fuori Stevanovic, dentro N’Goy. Iachini irrobustisce il centrocampo, buona comunque la prova dello slavo.
15′ Esposto dai tifosi del Palermo uno striscione in memoria dell’ex calciatore dei rosa, Nino Mosella, deceduto a causa di un infarto.
16′ Ancora calcio d’angolo, ancora Schiavi, ancora una volta fallo, stavolta fuorigioco. Sorrentino, comunque, c’era.
17′ SOSTITUZIONE – Esce Lafferty, dentro Malele.
17′ Prima palla toccata dal giovane Malele e prima incursione in area avversaria. Nulla di fatto, ma buono spunto.
20′ Ammonito Malele, intervento rude sulle caviglie di Politano.
24′ SOSTITUZIONE – Nel Pescara esce Cutolo, il più pericoloso dei suoi finora, acciaccato dopo un fallo a centrocampo, entra Maniero, bomber biancazzurro con 4 gol in questa stagione.
25′ Uscita di Sorrentino che sventa un possibile pericolo.
29′ Cambi di fronte frequenti, ma poca incisività da ambo le parti.
31′ Pescara stanco, Palermo fuori partita. La gara si va via via spegnendo.
33′ Ci prova Maniero che si libera al tiro da dentro l’area rosanero. Sorrentino c’è.
34′ SOSTITUZIONE Esce – trai fischi – Mascara. Entra Padovan.
38′ Palermo ancora in affanno, ma la difesa rosanero sembra più a proprio agio con Maniero, sicuramente meno veloce di Mascara e Cutolo.
41′ Guaio muscolare per Munoz. L’argentino si rialza.
42′ SOSTITUZIONE per il Palermo, Troianiello prende il posto di Dybala.
43′ SOSTITUZIONE per il Pescara, che tenta il tutto per tutto con la punta Vukusic al posto di Politano. Abruzzesi che passano alle tre punte.
44′ Molto falloso Malele, che pecca spesso d’irruenza.
45′ Quattro minuti di recupero
46′ Prima parata della partita da parte di Belardi. Troianiello porta palla, messo giù, la sfera finisce tra i piedi di Bolz0ni, che scarica un bel tiro. Grande l’intervento dell’estremo abruzzese.
47′ Troianiello d’esperienza. Tiene palla, perde tempo e guadagna un angolo.
49′ Punizione per il Palermo, ma l’arbitro dice che basta così. Palermo 1, Pescara 0.

Nessun commento:

Posta un commento