giovedì 24 ottobre 2013

SCOPERTI NEL CENTRO CITTADINO DI CASTELLAMARE DEL GOLFO GRANAI DELL'XI SECOLO

Due fosse granarie, presumibilmente risalenti all'undicesimo secolo, sono venute alla luce a Castellammare del Golfo, durante lavori di scavo per la metanizzazione, nella parte bassa del corso Garibaldi, la principale arteria della cittadina marinara. I manufatti, profondi 8 metri e con un diametro di 5, sarebbero stati utilizzati, fino al diciannovesimo secolo come serbatoi per il grano. I depositi servivano ad incamerare il prodotto in attesa di essere trasportato sulle navi nel Mediterraneo. La soprintendenza ai beni culturali di Trapani ha disposto un sopralluogo con gli speleologi del Cai (Centro alpino italiano).
da La Sicilia

Nessun commento:

Posta un commento