lunedì 28 ottobre 2013

PROVERBIO DEL GIORNO ... (Sciumi ca duna a tanti ...)

Sciumi ca duna a tanti vadduna, non fa 

mai ‘n sciumi currenti.
IN DIALETTO CATANESE
Fiume che da' a tanti valloni, non fa mai un fiume corrente.
Il fiume, in questo proverbio, altro non rappresenta che la forza di una persona. Ora se un fiume inizia a distribuire la sua acqua a tanti torrenti e valloni non sarà mai un fiume che segue il suo corso sino al mare. Il fiume si prosciugherà prima.  Esempio di vita quotidiana. Se un padre si toglie sempre il pane di bocca per nutrire i propri figli, prima o poi non avrà più le forze. E senza forze si ammalerà e non potrà andare a lavorare. Alla fine non porterà più il necessario per nutrire i propri figli e periranno entrambi. E così è anche la persona che ha talento. Se lo sparge in tante direzioni non raggiungerà il suo obiettivo. La sua linfa, intesa come idea progettuale, non potrà scorrere integra allo scopo, perché avrà distribuito parti di quell'idea a tanti e alla fine ognuno avrà preso ma nessuno porterà acqua a quel mulino e non vi potrà essere un ritorno per nessuno. Cosa vuole insegnarci questo proverbio ... Se noi non concentriamo le forze e ad ognuno diamo finiamo per non avere più niente e non saremo d'aiuto a nessuno. Il proverbio non dice di essere egoisti ma di limitarsi, in modo da mantenere vive tutte quelle situazioni in cui abbiamo investito per noi e per gli altri.
In natura, un fiume scorre immerso nel verdissimo bosco di sugheri e lecci, percorre l’intera montagna lasciandosi alimentare da piccoli affluenti laterali che contribuiscono ad accrescerne sempre di più la portata e a conferirgli maggiore importanza durante la discesa a valle. Un fiume che scorre sempre sino a valle non delude mai, anzi con il suo continuo rinnovarsi e riproporsi in bellezza, non finisce mai di stupire e di stimolare nuovo cammino e nuova esplorazione. Ecco questo è il tipo di fiume che dobbiamo essere, allora si che dopo essendo forti possiamo, allegoricamente, a valle distribuire la nostra acqua.
Sembrerà assurdo, ma molte volte sono certi semplici paragoni che ti fanno riflettere e ti portano a risolvere le situazioni più complicate per te e per gli altri. Se prima non rinforzi te stesso non puoi pretendere di essere d'aiuto agli altri.  

Nessun commento:

Posta un commento