mercoledì 30 ottobre 2013

PROVERBIO DEL GIORNO ... (A liggi è uguali pi tutti ma ...)

A liggi è uguali pi tutti ma cu avi 

i picciuli si nni futti.

IN DIALETTO TRAPANESE
La legge è uguale per tutti ma chi ha i soldi se ne fotte.

Questo proverbio sicuramente esprime quanto di più vero possa essere dimostrato nell'attuale società. Perché a "la legge è uguale per tutti" ( sulla quale frase è meglio calare un velo pietoso) il saggio aggiunge "ma chi ha i soldi se ne frega"? Il dilemma è presto spiegato. Chi ha i soldi se ne frega di trasgredire la legge, perché si può permettere di pagare le multe, perché può permettersi l'avvocato più costoso, perché piuttosto che come i comuni mortali cercarsi un posteggio, parcheggia in doppia fila e se la sosta gli costerà 70 o 80 euro, cosa importa, i soldi non gli mancano. Sapete cosa dicono i ragusani a tal proposito? "Cu' havi picciuli sinni futti, cu' havi raccumannazioni futti a tutti. Mentri, cu' nun havi picciuli e mancu raccumannazioni ghiornu pi ghiornu s'affliggi e soffri pa' dispirazioni", (Chi ha soldi se ne frega, chi ha raccomandazioni frega a tutti. Mentre, chi non ha soldi e neanche raccomandazioni giorno per giorno si affligge e soffre per la disperazione). E questo a quale proverbio ci riporta? "U cani muzzica sempri u cchiù spaiddatu".

Nessun commento:

Posta un commento