sabato 5 ottobre 2013

PROVERBIO DEL GIORNO ... (Cu avi pena da carni di l’autri, a so sa manciunu i cani.

Cu avi pena da carni di l’autri, 

a so sa manciunu i cani.
IN DIALETTO CATANESE
Chi ha pietà della carne degli altri, la sua se la mangiano i cani.
Potremmo dire che non è vero? Riflettendo a mente serena, non si può dire che non è mai capitato di "affliggersi" per un guaio o un problema economico capitato ad un amico o ad un parente ed essere dispiaciuti, non sapendo come poterli aiutare, cercando di farsi in quattro magari per andargli incontro con quel poco che abbiamo. E poi? Capitare a noi qualcosa di peggio e trovarci soli a risolvere i problemi. Sempre per una questione di non pessimismo, la mia filosofia di vita mi impone di pensare che "Dio da' la croce a chi la può sopportare". Non solo, vi dirò di più. Mettete a mente, quando vi capita qualcosa di catastrofico, basta pensare che "Ogni mali nun veni pi nociri" (A volte da un male può scaturire un bene).

Nessun commento:

Posta un commento