sabato 26 ottobre 2013

PIERA MAGGIO ALLA SUA PICCOLA: "BUON COMPLEANNO DENISE OVUNQUE TU SEI! "

NATA IL 26 OTTOBRE 2000 / SEQUESTRATA IL 1 SETTEMBRE 2004
Il mio silenzio in questi mesi è sinonimo di attesa e di speranza..…..


Non esiste nessuna espressione per far comprendere il dolore provocato in questi anni per la mancanza della nostra Denise, un male sordo che ci martella la mente ogni giorno che passa, ogni minuto che vivi. Tutte le madri e i padri del mondo non dovrebbero vivere l’ incubo infinito come la mancanza di un figlio scomparso.
Non si capisce la cattiveria che regna in alcune persone, nonché l’accanimento che regna in altri. Chi subisce un torto vivendo nel dolore, merita il rispetto dovuto, senza essere calpestati da critiche sterili o da falso buonismo, servono a poco le belle frasi piene d’ipocrisia.
Mai nessuno potrà ripagarmi dal tempo perduto dall’amore strappato della mia bambina, una corsa contro il tempo che mai più si potrà recuperare, il male ha già agito, quello che per qualcuno è solo lavoro, routine di tutti i giorni, per noi è vita piena di sofferenza perpetua e quotidiana.
In questo momento preferisco stare in silenzio, di attendere, ma no di smettere di lottare per la verità, vogliamo giustizia per i colpevoli di cui non ho fatto mai mistero, si sono macchiati di un gesto tanto vile e disumano pieno di cattiveria.
Mi batterò perché il bene vinca sul male, i bambini vanno difesi, tutelati dai mostri, dal lupo cattivo, anche il silenzio rende colpevole di tale gesto. Non smetterò di pensare il momento in cui potrò stringere ancora tra le braccia la mia bambina ormai quasi diventata una piccola donnina. 
Riflessione e meditazione, oltre la professione ci vuole un cuore! In fondo tutti siamo stati bambini, solo che alcuni forse lo hanno dimenticato! 

 BUON COMPLEANNO DENISE AMORE MIO!!                    (Piera Maggio)

E’ il messaggio che Piera Maggio rivolge alla figlioletta, Denise Pipitone, nel giorno del suo tredicesimo compleanno. La bambina, ormai adolescente, manca dalla sua casa dal primo settembre 2004, quando sparì, rapita, all’età di quasi 4 anni da Mazara del Vallo. Quel giorno venne vista in braccio ad un uomo in un magazzino di via Rieti a Mazara, ad una decina di km dalla sparizione, ma ancora oggi più di una persona tace ed ostacola la verità. E questo messaggio Piera Maggio lo rivolge a tutti i protagonisti della vicenda, precisando che "
servono a poco le belle frasi piene d’ipocrisia". Occorre darsi una mossa, perché il materiale, specialmente quello evidenziato in quest'ultimo anno, 
scovato tra i fascicoli delle indagini, sepolto per nove anni, ha fatto luce su dei dati di fatto. Oggi non si parla più di indizi. Allora perché ancora non si riesce a vedere la luce che c'è in fondo a quel tunnel? E' amareggiata Piera Maggio, ma fortunatamente non smette di lottare e la forza non le viene da quanti le stanno intorno, ma dall'amore verso Denise, strappata alle sue coccole nove anni or sono.

Nessun commento:

Posta un commento