martedì 8 ottobre 2013

MADRE DI ZINNANTI AVVISA IL 112 DI VOLER UCCIDERE IL MARITO INFEDELE. L'UOMO SI BARRICA IN CASA E LEI PICCHIA TUTTI CON UN PALO

“Sto andando ad uccidere mio marito”. Con una telefonata al 112, ha avvertito i carabinieri dell’intenzione di farla pagare al marito infedele. Sul posto indicato, i militari hanno trovato la donna armata di un palo di ferro che, in mancanza del coniuge barricato in casa, stava sfogando la rabbia in strada prendendo a randellate uno scooter e un’auto. I carabinieri di Novafeltria, hanno arrestato per danneggiamento Maria Buratta 47 anni, già’ conosciuta alle cronache cittadine per le vicende legate al figlio, Marco Zinnanti, in carcere per l’omicidio di un tassista riminese avvenuto a Covignano nel settembre di due anni fa.

Nessun commento:

Posta un commento