giovedì 24 ottobre 2013

LA COMMESSA E' FINITA IN OSPEDALE INTOSSICATA PER UNO SCHERZO DEI COLLEGHI

“Si è trattato di uno scherzo”. E’ l’incredibile rivelazione della Gamac srl, la società che gestisce i supermercati Todis, sulla vicenda di Debora Morana, 24 anni, commessa del supermercato in via Re Federico a Palermo che è stata ricoverata all’ospedale Civico di Palermo dopo aver bevuto un sorso da una bottiglietta d’acqua. Pubblichiamo il comunicato integrale della società che gestisce i supermercati Todis: La Gamac srl, in riferimento all’episodio che ha visto protagonista, suo malgrado, la sign.ra Morana Debora, dipendete di Todis in via Re Federico a Palermo, dopo aver sentito le parti coinvolte, dichiara che si è trattato di una bravata dei colleghi della sig.ra Morana, bravata decisamente mal riuscita. Lo scherzo, incauto e potenzialmente pericoloso, consisteva nell’aggiungere del sapone alla bottiglia d’acqua acquistata dalla sig.ra Morana Debora. Quello che non era stato considerato durante l’esecuzione dello scherzo era che la sig.ra Morana non si sarebbe accorta della manomissione della bottiglia se non dopo aver bevuto un sorso del contenuto. A quel punto la dipendente, accusando malore era stata portata presso la struttura sanitaria più vicina. La Gamac srl dichiara di essersi già attivata per l’applicazione dei dovuti provvedimenti disciplinari per i dipendenti per i dipendenti coinvolti. La Gamac srl dichiara altre si la propria volontà di sostenere tutte le eventuali spese mediche che la sig.ra Morana dovesse sopportare per la degenza, al fine della ricostruzione della sua integrità psico-fisica e il corretto ripristino della propria attività lavorativa.

foto e notizia da 

Nessun commento:

Posta un commento