lunedì 16 settembre 2013

SI PRESENTA AL TELEFONO COME SACERDOTE E PRENOTA PER 48 COPERTI MA E' UN INGANNO

Concorrenza spietata e sleale tra ristoratori in provincia di Siracusa. Sembrerebbe uno degli episodi della
fiction di canale 5 "Benvenuti a tavola Nord e Sud", ma l'episodio che è andato in scena nel siracusano lo scorso 4 agosto, reso noto solo ora, non è finito sulla rete Mediaset ma al commissariato di polizia del capoluogo aretuseo, dove i gestori di un ristorante, un uomo ed una donna, rispettivamente di 67 e 42 anni, sono stati denunciati dalla polizia per sostituzione di persona in concorso, in quanto avrebbero danneggiato economicamente un altro ristoratore loro "rivale", prenotando sotto falso nome nel suo locale un pranzo per 48 persone al quale nessuno si è però presentato. Il danno economico per il gestore, vittima dell'inganno, è ammontato a 1.600 euro. Le indagini culminante nella denuncia sono scattate dopo l'esposto della vittima, che ha riferito di aver ricevuto una telefonata da parte di un uomo che, sotto mentite sfoglie, si è presentato come il sacerdote della vicina parrocchia a loro noto.




Nessun commento:

Posta un commento