lunedì 16 settembre 2013

SCOTLAND YARD RIAPRE IL CASO SULLA MORTE DI LADY DIANA. AD UCCIDERLA LA SAS, LE FORZE SPECIALI BRITANNICHE

Lady Diana mori' perché la Sas, le forze speciali britanniche, fecero balenare un fascio di luce sul volto del suo autista. E' questo il nuovo "convincente" indizio emerso nelle ultime settimane sulla morte della 'principessa dei cuori' e che ha indotto Scotland Yard a rivalutare il caso, 16 anni dopo l'incidente nel tunnel parigino dell'Alma. Un ex sergente Sas, noto come Soldato N, avrebbe fatto la sorprendente dichiarazione a suo moglie, dopo aver dato lezioni di guida avanzata, nel 2008, al principe William. Scotland Yard ha deciso di riaprire il caso dopo aver interrogato la donna e ottenuto da lei, ha detto una fonte alla stampa britannica, dichiarazioni "assolutamente convincenti". La donna è stata interrogata insieme alla madre lo scorso mese in una località segreta. Sebbene il Soldato N e la moglie ora siano separati, la conversazione sulla morte di Diana sarebbe avvenuta quando ancora stavano insieme e non c'erano crepe nel matrimonio. "Parlavamo della cosa (il fatto che il Soldato N stesse dando lezioni di guida al principe; ndr) e io dissi che era triste che la madre non fosse lì a vederlo", ha raccontato la signora al Sunday People. "E allora lui disse che il responsabile dell'incidente, dell morte di Diana, era uno dei ragazzi. Ero sotto shock. Credetti a quello che diceva". L'uomo avrebbe spiegato che gli uomini della Sas seguivano Diana e Dodi al-Fayed e che nel tunnel fu fatto balenare un flash prima che l'auto si schiantasse. E quando lei gli chiese come potesse essere possibile, lui rispose: "Un ordine, e il lavoro è lavoro". La testimonianza corrisponde a quella di un'ex spia dell'MI6, durante l'inchiesta, il quale raccontò che c'era l'ipotesi di uccidere l'ex leader serbo Slobodan Milosevic utilizzando una luce in un tunnel e rivelò l'esistenza di un'unità segreta all'interno della Sas, chiamata 'The Increment', creata proprio per portare a termine le operazioni dell'Mi6. Secondo il Sunday Mirror, Soldato N sarà presto interrogato, ma intanto la notizia rilancia le teorie complottiste da sempre circolanti sulla morte di Diana. Secondo Mohamed al-Fayed, l'egiziano ex patron di Harrods e padre di Dodi, l'incidente sarebbe stato organizzato nientemeno che dalla Famiglia Reale per impedire che la principessa sposasse o avesse un figlio da un musulmano.
da AGI

Nessun commento:

Posta un commento