giovedì 12 settembre 2013

PROCESSO PER FALSA CIECA E CINQUE MEDICI MARSALESI CHE AVREBBERO CONTRIBUITO ALLA FALSA INVALIDITÀ

Cinque oculisti marsalesi sono stati rinviati a giudizio, dalla Procura di Marsala, per aver certificato l'invalidità della falsa cieca, la marsalese Giuseppa Rita Amato, 74 anni, che per otto anni ha percepito la pensione di invalidità perché ritenuta non vedente. Dopo la denuncia nei confronti della signora, avvenuta lo scorso dicembre, le indagini hanno coinvolto cinque medici marsalesi, la cui consulenza, secondo gli inquirenti, avrebbe contribuito al riconoscimento della falsa invalidità. Si tratta di Gaspare Lucio Casano, di 64 anni, Andrea Farina, di 60, Saverio Urso, di 57, e Francesco Salvatore Pellegrino, di 59 anni e Salvatore La Valle, di 60 anni. Per loro, la Procura di Marsala ha chiesto il rinvio a giudizio. Le accuse, a vario titolo, sono falso, truffa aggravata e induzione in errore per il reato di falso. Nei confronti degli indagati il gip Saladino ha disposto il sequestro "per equivalente" della somma che sarebbe stata indebitamente percepita dalla signora, ovvero 78.000 euro. Il processo è stato chiesto sia per la falsa cieca, Giuseppa Rita Amato, 74 anni, che per i componenti della commissione dell'Asp che l'hanno visitata. La prima udienza preliminare si terrà il 22 ottobre davanti al gup Annalisa Amato.

Nessun commento:

Posta un commento