mercoledì 11 settembre 2013

PRECIPITA ULTRALEGGERO NEL PALERMITANO: MUOIONO PILOTA E PASSEGGERO

Un aereo ultraleggero è caduto nel campo volo distruggendosi al suolo nel Palermitano. Era partito da Campofelice di Roccella con a bordo un pilota e un passeggero. Il pilota, Girolamo Minnone, 57 anni di Termini Imerese, proprietario dell'aereo e un esperto maresciallo dell'Aeronautica militare, è morto sul colpo, mentre il passeggero, Alessandro Faraci, palermitano di 51 anni, noto commercialista palermitano, dopo il ricovero. Lo schianto è avvenuto nell'area industriale di Termini Imerese, nel volo club Albastros. Nella zona sono intervenuti i vigili del fuoco, gli operatori del 118 e i carabinieri. L'aereo si è schiantato al suolo finendo distrutto, per estrarre Minnone e Faraci dal velivolo è stato necessario l'intervento di tre squadre vigili del fuoco del comando provinciale di Palermo. Uno dei due uomini che viaggiavano a bordo del piccolo velivolo, il pilota, è morto al momento dello schianto, mentre l'altro, il passeggero, in condizioni gravissime al momento dei soccorsi, è stato trasportato immediatamente all'ospedale Civico di Palermo con l'elisoccorso. Ma anche per lui non c'è stato niente da fare, Alessandro è morto subito dopo il ricovero. Il suo cuore ha smesso di battere al nosocomio, le ferite interne riportate in seguito all'impatto erano gravissime. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, l'aereo, un ultraleggero, modello Tecnam Pa 96G, è precipitato a causa di un'avaria al motore o forse un cambio di vento repentino. I carabinieri della compagnia di Termini Imerese sono intervenuti sul luogo dell'incidente per raccogliere informazioni e gli elementi utili al caso, per poter ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente. Sui corpi è stata disposta l'autopsia, potrebbe anche essersi trattato di un malore del pilota.

 

Nessun commento:

Posta un commento