venerdì 6 settembre 2013

PESCATORE MUORE ANNEGATO PER MALORE. IL CORPO RITROVATO VICINO ALLA SUA LANCIA

Intorno alle 13 di oggi a Fondachello, a Santa Flavia sul lido di Porto di Spagna (cosiddetto perché pare che durante una tempesta diversi secoli fa in questo golfo si sia ridossata una flotta spagnola), un villeggiante della zona ha notato qualcosa di strano: la lancia di un pensionato, frequentatore del luogo che era solito 'suggiri' in quel posto la sua imbarcazione, era ormeggiata solo a prua. Un fatto strano per un pescatore. Si è allora fatto più attento, ha guardato intorno ed ha notato in acqua il corpo del pescatore proprietario dell'imbarcazione che ben conosceva. Lo ha tratto subito a riva ma non c'era più nulla da fare, perché l'uomo era morto per annegamento. Era stato visto al mattino intorno alle dieci mentre pescava a circa cinquecento metri dal ridosso di ormeggio, poi più nulla sino al ritrovamento del cadavere. E' quasi certo che durante le manovre di ormeggio il pescatore abbia avuto un malore e abbia fatto il tentativo di scendere dalla lancia ma non ce l'ha fatta ad arrivare sulla spiaggia. Sono stati subito allertati il 118, la Guardia costiera e la Polizia. L'uomo è stato identificato come Giovanni D'Amico, 78 anni di Porticello. Sul posto sono accorsi il comandante della Guardia costiera Nicola Silvestri, il maresciallo del Circomare Giuseppe Gargano, ed il dirigente della squadra investigativa della Polizia di Stato di Bagheria Antonio Oliveri. Giovanni D'Amico in paese lo conoscevano un po' tutti, per il suo vespone, per il suo singolare casco e ne conoscevano lo straordinario attaccamento per il mare. Da sempre tutto il suo tempo libero era dedicato a questa passione, per il mare e la pesca. Abitava in quello che chiamano il villaggio, quel gruppo di case sulla S.S.113 , sul curvone maledetto. Sono stati subito informati i figli ed è cominciato il mesto corteo di familiari e conoscenti che non potevano darsi pace di fronte ad una fine così improvvisa. Inoltre sono intervenuti i carabinieri e gli uomini della Scientifica per effettuare i rilievi sul corpo, anche se non ci sono dubbi sulle cause della morte.

da www.bagherianews.com



Nessun commento:

Posta un commento