lunedì 2 settembre 2013

MONTEZEMOLO LODA LA SICILIA. "LA MIA ULTIMA PERMANENZA IN SICILIA MI HA FATTO RIFLETTERE ..."

Attraverso il quotidiano catanese, dopo aver trascorso un periodo di vacanza obbligata nell’isola, durante il quale il figlio di tre anni, Lupo, si è gravemente ustionato mentre si trovava a bordo dello yacht di famiglia, Luca Cordero di Montezemolo esprime "un vero e proprio elogio della Sicilia stessa". In una lettera aperta, Montezemolo ringrazia l’isola e "le persone straordinarie" che ha incontrato. E racconta il dramma accadutogli: "Mio figlio Lupo, di tre anni si e’ gravemente ustionato a Marina di Ragusa e da quel momento ho toccato con mano e profondamente apprezzato l’efficiente assistenza, umana e professionale, che ha ricevuto fin dal primo momento alla Guardia medica della Marina di Ragusa, poi al Pronto Soccorso di Ragusa e infine, grazie al pronto intervento di un elicottero del 118, all’ospedale Cannizzaro di Catania. Qui – sottolinea – ho conosciuto in circostanze diverse due veri centri di eccellenza: la chirurgia plastica diretta dal professor Rosario Perrotta e il Reparto grandi ustionati del Professor Giorgio Stracuzzi". Le considerazioni di Montezemolo, che frequenta la nostra Isola da molto tempo, vanno oltre l’episodio accadutogli. "La mia ultima permanenza in Sicilia mi ha fatto riflettere una volta di più – scrive – sullo straordinario potenziale di quest’isola che ha nel turismo e nell’agroalimentare due incredibili elementi di ricchezza e crescita”. Dopo aver passato in rassegna le bellezze paesaggistiche e archeologiche dell’isola, Montezemolo si sofferma sulla gente ”piena di umanità".
"Tutti noi, sul continente come sull’isola – conclude il presidente della Ferrari – abbiamo il dovere di dare il nostro contributo per valorizzare questo straordinario patrimonio che deve significare maggior benessere, crescita economica ed occupazione, investendo sul futuro, sui suoi giovani, sull’università e sulla formazione, su un turismo internazionale, con grandi possibilità di attirare capitali stranieri. Grazie ancora Sicilia e arrivederci a molto presto".

Fonte quotidiano La Sicilia di Catania

Nessun commento:

Posta un commento