mercoledì 25 settembre 2013

MONSIGNOR FRAGNELLI E' IL NUOVO VESCOVO DI TRAPANI

Papa Francesco ha nominato monsignor Pietro Maria Fragnelli, 61 anni, vescovo di Trapani. Lo ha comunicato l'amministratore apostolico Alessandro Plotti al clero, riunito in assemblea presso il Seminario Vescovile. Fragnelli, nato a Crispiano nella diocesi di Taranto, è stato ordinato vescovo il 29 marzo del 2003 e fino ad oggi ha prestato il suo servizio episcopale nella diocesi di Castellaneta. Prende il posto del vescovo emerito Francesco Miccichè, sollevato dall'incarico il 19 maggio 2012. Miccichè era stato sollevato dall'incarico in seguito alle polemiche legate ad alcuni presunti ammanchi che sarebbero stati causati, secondo i magistrati della Procura di Trapani, dall'ex cassiera della diocesi, monsignor Ninni Treppiedi, poi sospeso a divinis. All'ex sacerdote vengono contestati numerosi reati compresa l'organizzazione di una campagna mediatica contro Miccichè che nell'inchiesta figura come parte lesa. Dopo la rimozione dall'incarico del vescovo il vaticano aveva inviato alla guida della diocesi, come visitatore apostolico, Alessandro Plotti. "La nomina di Fragnelli - ha commentato mons. Plotti - è una benedizione dello Spirito che ci ha donato un nuovo vescovo per ridare fiducia e sostegno alla Chiesa di Trapani. E' un uomo disponibile che ha molto a cuore le relazioni umane oltre ad avere una grande esperienza pastorale che lo aiuterà a portare avanti il suo servizio in questa Diocesi in maniera efficace". 
Mons. Pietro Maria Fragnelli è attualmente membro della Commissione per la famiglia e vita della Cei.
«È gioia pensare che il Vescovo di Roma, papa Francesco a cui va la mia sincera gratitudine, dà fiducia alle persone e prolunga i suoi gesti sorprendenti provocandoci alla cultura dell´incontro e invitandoci a ripensare le realtà sociali ed ecclesiali del Sud anche come ponte interregionale di cultura e di fede. – afferma il vescovo nel suo messaggio alla Diocesi di Trapani - Ricevo l’eco fiduciosa della vostra fede, antica e giovane insieme, che vuole contagiare con la speranza cristiana tutto il territorio» Fragnelli, attualmente membro della Commissione per la famiglia e vita della CEI, rivolge il suo saluto chiedendo preghiera e invitando a camminare insieme: «Voglio salutare con particolare affetto quanti sono nella sofferenza fisica o spirituale – afferma - Saluto con rispetto le Autorità civili e militari, e tutti gli operatori dello sviluppo nelle attività del mare e dell´agricoltura, del turismo e della ricerca innovativa, dei beni culturali e dei beni ambientali. Desidero mandare un saluto speciale a voi che siete o operate nelle carceri e negli ospedali, nei tribunali e nelle periferie della Città e dei Comuni». Infine si rivolge ai fedeli della sua nuova chiesa: «Carissimi, vengo con la piena consapevolezza delle mie povertà e delle mie debolezze. Ma vengo per amarvi e - ne sono certo - per essere amato… A tutti chiedo una preghiera costante per me… So che già pregate da tempo per il nuovo Pastore della diocesi trapanese e per il cammino che il Signore vorrà farci fare insieme… Il mio fraterno e grato saluto all´Amministratore Apostolico Mons. Alessandro Flotti e al Vescovo emerito Mons. Francesco Miccichè».


Nessun commento:

Posta un commento