giovedì 26 settembre 2013

INVENZIONE TUTTA SICILIANA LA PRIMA APP PER ASCOLTARE IL BATTITO FETALE CON IL TELEFONINO

E’ stata ideata in Sicilia la prima applicazione per Iphone dedicata all’ascolto del battito fetale. Si chiama Baby voice ed è stata creata da OBScience Srl, la stessa società palermitana che ha messo a punto altre applicazioni di grande successo dedicate alla maternità, come I-Mamma. Ascoltare il battito del feto già dopo 4 mesi. Le probabilità di un ascolto chiaro e pulito sono maggiori a partire dalla 30esima settimana di gravidanza, ma con un po’ di fortuna d’ora in poi sarà possibile percepire il battito del feto anche dalla 20-25esima settimana. Baby Voice è anche la prima app nei corsi pre e post-parto grazie alla collaborazione con www.corso-preparto.it, sito leader in Italia nell’orientamento per le gestanti. Nella sezione ‘Ok PreParto’ è possibile infatti scegliere, tra oltre 2.500 corsi pre e post-parto, quello più adatto alle proprie esigenze. Grazie a Sorgente, Baby Voice offre anche la possibilità di compiere una scelta informata sull’occasione unica rappresentata dalla conservazione delle staminali del proprio bambino, patrimonio biologico che il neonato porta con sè alla nascita. L’applicazione, che naturalmente non è uno strumento medico – precisa la nota – garantisce massima sicurezza e non ha alcun effetto sulla produzione di onde elettromagnetiche. L’unica raccomandazione è di impostare il telefono in modalità aereo prima dell’uso di Baby Voice. L’app si può scaricare gratuitamente grazie alla collaborazione con Sorgente, società per la conservazione delle cellule staminali del cordone ombelicale. Baby Voice consente, dunque, a tutte le future mamme di emozionarsi ascoltando il battito cardiaco del bambino in grembo tramite il microfono dell’iPhone/iPad ed è l’unica della sua categoria a vantare una grafica minimalista in modalità ‘tutto schermo’. Una volta individuato il battito, Baby Voice permette di ascoltarlo, registrarlo e condividerlo con le persone care mediante l’invio di una mail. L’app è stata progettata dando la massima priorità alla dimensione sonora. Priva d’interferenze audio, Baby Voice è in grado di intercettare e “isolare” il battito fetale generando una connessione emotiva ancora più forte fra mamma e nascituro. “L’applicazione – dicono gli ideatori – garantisce massima sicurezza e non ha alcun effetto sulla produzione di onde elettromagnetiche. L’unica raccomandazione è di impostare il telefono in modalità aereo prima dell’uso di Baby Voice”.

Nessun commento:

Posta un commento