sabato 21 settembre 2013

ARRESTO A GIBELLINA. I GIOVANI BELICINI PER FARSI UNO "SPINELLO" SI RIFORNIVANO DAL PALERMITANO

Arrestato dai carabinieri della Stazione di Gibellina, Giovanni Sorrentino, 58 enne palermitano, ma residente
a Gibellina, divorziato e disoccupato, è accusato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Ufficialmente senza lavoro ma effettivamente occupato nel settore dello spaccio di sostanze stupefacenti tanto da essere diventato il punto di riferimento per i giovani belicini che si rifornivano dal palermitano quando volevano farsi uno spinello. A far cessare la sua fiorente attività illecita sono stati i carabinieri del paese belicino che, dopo un’attenta indagine investigativa, basata su pedinamenti, appostamenti ed intercettazioni, hanno verificato e constatato il sostanzioso movimento di giovani della zona belicina che gravava intorno alla figura del Sorrentino ed alla sua abitazione, confermando la fiorente attività di spaccio di hashish esercitata dal palermitano. A seguito di una perquisizione nei confronti del cinquantottenne, i militari dell’Arma hanno recuperato circa duecento grammi di sostanza stupefacente, del tipo hashish, che immessa sul mercato avrebbe fruttato circa 2 mila euro. Sorrentino adesso si trova ristretto ai domiciliari.

Nessun commento:

Posta un commento