mercoledì 25 settembre 2013

GIUSTIZIA. UE APRE INFRAZIONE SULL'ITALIA PER RESPONSABILITA' TOGHE

Monito di Bruxelles all'Italia per l'eccesso di limitazione posto dalla nostra legislazione alla responsabilità
civile dei magistrati che sbagliano. La Commissione Ue ha annunciato oggi, per questo, l'apertura di una procedura d'infrazione contro l'Italia, con riferimento all'applicazione da parte dei magistrati italiani del diritto comunitario. Lamentando il mancato rispetto da parte del nostro Paese di condanna per la stessa ragione due anni fa, nel 2011, da parte della Corte europea di giustizia. La sentenza è stata salutata con particolare entusiasmo dai big del centrodestra, che la considerano motivo e arma in più per cambiare la legge e sancire una maggiore responsabilità civile delle toghe. "La procedura d'infrazione aperta dalla Commissione Ue contro l'Italia in tema di responsabilità civile dei magistrati dimostra - ha dichiarato il presidente dei senatori del Pdl, Renato Schifani- che nel nostro Paese, ora più che mai, c'è l'urgenza di regolamentare la materia secondo le indicazioni dell'Europa. Ci auguriamo che l'importante monito europeo sia di stimolo nei confronti della classe politica italiana per l'introduzione di regole che ci pongano in sintonia con le altre democrazie europee in tema di responsabilità civile. Sarà un impegnativo compito, ma se si abbatteranno le barriere e i pregiudizi riusciremo a rendere il rapporto tra cittadini e magistratura più sereno e responsabile".

Nessun commento:

Posta un commento