domenica 29 settembre 2013

FATALE INCIDENTE STRADALE A MARSALA. DONNA MUORE SUL COLPO E MARITO IN CODICE ROSSO

Ennesimo incidente mortale sabato sera, intorno alle 21.00, sulle strade di Marsala. Una coppia, mentre
viaggiava a bordo del proprio scooter sul lungomare che congiunge Petrosino con Marsala, è stata travolta da una Bmw cabriolet bianca, in contrada Fossarunza. Sull’asfalto è “caduto” il corpo senza vita di Maria Anna Saladino, marsalese di cinquantaquattro anni, a pochi metri dello scooter su cui viaggiava assieme al marito. L’impatto è stato violentissimo, la signora è deceduta sul colpo, mentre il coniuge, Salvatore Virgilio di 58 anni, marsalese, di professione bracciante agricolo, è rimasto gravemente ferito. Il marito, che probabilmente si trovava alla guida dello scooter, è stato trasportato in codice rosso all’Ospedale Paolo Borsellino di Marsala dal personale di una auto medica del 118, dove è stato urgentemente operato. Sul luogo dell’incidente si sono portate due volanti dei carabinieri del nucleo radiomobile, dirette dal maresciallo Adamo, per i rilevamenti di rito, la ricognizione del cadavere ad opera del medico legale e la rimozione dei mezzi, che sono stati posti sotto sequestro. La coppia è stata identificata ieri mattina all'alba, al momento dell’urto era priva di documenti ed in un primo momento si era anche pensato che potesse trattarsi di extracomunitari o quanto meno immigrati dell’est europeo. Sulla dinamica i carabinieri mantengono il massimo riserbo anche se potrebbe essere stato lo scooter a immettersi improvvisamente sulla carreggiata della strada provinciale 21, la litoranea sud, quando sopraggiungeva la Bmw, forse a velocità non tanto moderata. Il conducente, di più o meno 40 anni, originario di Petrosino, di cui non sono state fornite le generalità complete, rimasto illeso, avrebbe cercato di evitare lo scontro andando verso la corsia opposta ma l’impatto è stato inevitabile quanto violento. Lo scooter si è ridotto in un ammasso di lamiere contorte tanto da rendere difficile il riconoscimento della marca e del modello. Intanto, permangono gravi le condizioni del marito della vittima che lotta tra la vita e la morte.
di Irene Cimino per




Nessun commento:

Posta un commento